Censimento, ultimi giorni per la consegna dei questionari

Lecce. Scade il 31 gennaio la consegna dei questionari del censimento. Il Comune sollecita i cittadini

Ultimi giorni utili per consegnare i questionari relativi al Censimento 2012. Il Comune di Lecce rende noto che entro martedì 31 gennaio tutti coloro che non hanno ancora restituito il questionario dovranno consegnarlo attraverso i seguenti canali: tramite web collegandosi al sito http://censimentopopolazione.istat.it/questionario, utilizzando la password indicata sul modello (in caso di smarrimento, la stessa può essere richiesta all’indirizzo mail: censimento.lecce@comune.lecce.it); oppure è possibile restituire il questionario all’Ufficio postale o direttamente all’Ufficio Comunale di Censimento, al civico 55 di via 95° Reggimento Fanteria, a Lecce. Il Centro resterà aperto al mattino, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 14 e nel pomeriggio nei giorni di lunedì e venerdì dalle ore 15.30 alle ore 18.30. Chi non avesse ancora ricevuto il questionario può passare a ritirare il duplicato all’Ufficio Comunale di Censimento. Rispondere ai quesiti formulati nel questionario è un obbligo sancito dall’articolo 7 del decreto legislativo 322/1989. Tuttavia la normativa vigente prevede la facoltà di rispondere o meno alle domande riguardanti dati sensibili (si tratta dei quesiti sulle difficoltà incontrate nello svolgere alcune attività della vita quotidiana a causa di problemi di salute, presenti soltanto nel questionario in forma completa). La mancata consegna comporterà automaticamente una sanzione a norma di legge. Tutte le informazioni raccolte dal Censimento sono garantite dalla legge sotto il profilo della tutela e della riservatezza, principi che l’Istat rispetta rigidamente e assicura in occasione di ogni rilevazione, applicando le disposizioni del Codice in materia di protezione dei dati personali (legge n. 196 del 2003). La rilevazione che l’Istat effettua ogni 10 anni serve a conteggiare la popolazione e conoscere le sue caratteristiche e ad aggiornare e revisionare le anagrafi comunali, così da determinare la popolazione legale necessaria a fini giuridici generali ed elettorali. Inoltre, il Censimento raccoglie informazioni sulla quantità e le caratteristiche strutturali delle abitazioni e degli edifici.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!