Lingue diverse, un unico linguaggio

Poggiardo. 35 giovani da Lettonia, Turchia, Svezia e Portogallo, protagonisti dello scambio culturale organizzato dall’associazione “Jump In”

POGGIARDO – Inventano, elaborano, scambiano opinioni e giocano. Per otto giorni, impegnati in uno scambio culturale internazionale “Body language: Understand me” che ha come tema il linguaggio universale del corpo. Protagonisti sono stati 35 giovani provenienti da Lettonia, Turchia, Svezia, Portogallo e dalla nostra nazione, impegnati presso la sede dell'associazione culturale “Jump In” di Poggiardo, presieduta dalla giovane Valeria Carluccio, e che presso il Palazzo della Cultura hanno presentato l'altro giorno il frutto del loro lavoro creativo. Il progetto è promosso dalla Commissione Europea Dg Istruzione e Cultura nell’ambito del programma Gioventù in Azione con Jump In e il patrocinio del Comune di Poggiardo, dell'assessorato al turismo della Regione, sotto la supervisione dell’Agenzia nazionale giovani della Commissione Europea. “Obiettivo del progetto – spiega la presidente Carluccio – è quello di mettere in evidenza i segni distintivi di ogni cultura e di ogni nazione, per risaltare la cittadinanza attiva, le diversità culturale, la partecipazione europea, il multilinguismo e l'attivismo giovanile”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!