Classifica di gradimento. Vendola fuori dalla top ten

Roma. Lo studio Monitoregione di Datamonitor: in tre mesi il governatore della Puglia è uscito dalla liste dei dieci più amati d’Italia

ROMA – Esce dalla top ten dei governatori più amati d’Italia. Se solo tre mesi fa, Nichi Vendola, numero uno di Via Capruzzi, si era posizionato al nono posto nella classifica di gradimento dei governatori regionali d’Italia realizzata da Monitoregione di Datamonitor, a distanza di tre mesi, il presidente della Regione Puglia non compare più nell’elenco dei primi dieci. Al primo posto, a pari merito, ci sono Luca Zaia (Veneto) e Vasco Errani (Emilia Romagna). Al terzo posto invece c'è Enrico Rossi (Toscana). Roberto Formigoni (Lombardia) scende dal podio. Monitoregione è l’indagine trimestrale che enumera i primi dieci governatori di Regione per gradimento del loro operato. Che cosa sarà successo, dunque, in tre mesi, che abbia determinato questa disaffezione da parte dei pugliesi per il proprio presidente? C’è da dire che, in un’altra classifica, stavolta pubblicata a marzo 2011 da “Fullresearch“, Vendola si divideva il settimo posto con il governatore siciliano, Raffaele Lombardo. La quarta edizione 2011 dell’indagine Monitoregione vede invece appaiati in testa con il 60% Luca Zaia (Veneto, Lega Nord), ancora primo nonostante un calo dello 0,2%, e Vasco Errani (Emilia Romagna, Pd) che cresce dell’1,8%. Si conferma al terzo posto Enrico Rossi (Toscana, Pd) con il 58,8% ed un calo dello 0,6%. Il Governatore toscano supera Roberto Formigoni (Lombardia, Pdl) che facendo registrare il calo di consensi più marcato (-5,8%) scende dal secondo al quarto posto, con il 54,2%. Sale al quinto posto Renata Polverini (Lazio, Pdl), prima e unica donna in classifica, con il 54,1% (-1,8% rispetto alla precedente edizione).

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!