Amministrative. Antonio Capone: ‘Dibattito in piazza’

Lecce. La lista “Verso Lecce” correrà con il movimento di Beppe Grillo. Il candidato sindaco spiega perché

LECCE – Un’assemblea in piazza in cui, dinanzi ai cittadini, i candidati assumano impegni concreti. E’ la proposta di Antonio Capone, candidato sindaco di Lecce con la lista “Verso Lecce”. Gli spazi televisivi sarebbero ormai saturi ed ecco la motivazione alla base dell’idea di Capone. Che intanto annuncia la decisione del suo partito di correre assieme al movimento di Beppe Grillo, l’unico – precisa il candidato – che dimostra di essere più attento ai veri bisogni della gente. La situazione che si starebbe verificando in queste settimane a Lecce sarebbe, secondo Capone, desolante, tra continue conferenze stampa da parte di un centrosinistra che discuterebbe di temi di scarso interesse, altrettanto continui battibecchi all’interno di un centrodestra che gioca a “scarica barile” e l’impantanamento del Terzo Polo. L’unico modo per comunicare in maniera efficace con i cittadini sarebbe dunque l’incontro pubblico in piazza. Poi Capone lancia la sua provocazione agli altri candidati: sulla gratuità del mandato consiliare e sulla necessità di istituire una commissione di inchiesta per raccontare la verità sugli ultimi 15 anni di amministrazione di Lecce, come la pensano?

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!