Più vivo che mai. Nel borgo antico

Specchia. Con la 4° edizione del “Presepe Vivente”, rivivranno gli angoli e gli scorci più suggestivi del centro storico. Diverse le novità dell’iniziativa natalizia targata 2011

SPECCHIA – Si snoderà fra antiche case riaperte per l'occasione e vicoli e corti illuminati da fiaccole, il percorso ideato all’interno del borgo antico di Specchia, risalente al XVI secolo, protagonista della 4° edizione del “Presepe Vivente”, che ha ottenuto il Patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Lecce e dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca bis”. L’itinerario, coinvolgente e spettacolare, attraverserà via Ferrante Gonzaga per poi proseguire via Gongolicchio, via Corte dei Fiori e Via Mura di Ponente, l’antico confine del paese. In scena costumi e tradizioni dell’epoca medioevale, con momenti musicali e artistici che faranno rivivere gli angoli e gli scorci più suggestivi del centro storico. Diverse le novità dell’iniziativa natalizia specchiese targata 2011. Rispetto alla scorsa edizione, sarà possibile ammirare in Piazza del Popolo, una tenda con i soldati e i centurioni dell’antica Roma, che simuleranno dei combattimenti tra gladiatori (scena curata dall’associazione culturale “Legio II Augusta” di Lizzanello) e un gruppo di pastori percorrerà l’itinerario accompagnati dal suono delle zampogne e da gruppi che intoneranno canti natalizi.

Presepe Vivente Specchia 3

Circa 250 figuranti daranno vita alle varie botteghe, per un evento che permetterà la valorizzazione delle diverse forme di artigianato, da quella del maniscalco al cestaio, dal fabbro al muratore, dall’artigiano della pietra leccese al laboratorio degli artisti, dalle massaie che prepareranno la pasta fatta in casa della tradizione salentina, ai mastri casari che produrranno il formaggio in tempo reale, con i metodi e gli strumenti di una volta, al falegname che realmente lavora il legno; e poi ancora angioletti, colorate bancarelle di frutta e ortaggi e numerosi altri personaggi. Ai figuranti potrà unirsi anche il turista che soggiorna nel periodo natalizio a Specchia, contattando l'associazione degli operatori turistici “Living Specchia”: [email protected] Annunciata dall’associazione culturale sportiva “Eugenia Ravasco Onlus”, dalla Parrocchia della Presentazione della Vergine Maria, dal Comune di Specchia e dal Gal Capo S.Maria di Leuca, l’iniziativa vanta la collaborazione di associazioni come “Agorà Canti Antichi”, Azione Cattolica, “San Nicola di Myra”, “Coro Jubilate Deo2, “Coro Eratùs”, “Coro degli Angeli”, “Apostolato della Preghiera”, “Catechiste”, “Fidas Specchia”, “Lilt Specchia”,” Piccolo Teatro Spontaneo Specchiese” “La Ribalta” e “Volontariato Vincenziane”, con Media Partner: “Mondoradio Tuttifrutti”.

Presepe Vivente Specchia 4

Il centro storico di Specchia è, inoltre, annoverato dal 2004 tra i “Borghi più Belli d’Italia”, e nel 2007, è stato premiato dalla Commissione europea con l’”Award Eden – Destinazione europea di eccellenza” come “Destinazione Rurale Emergente”. Il presepe è aperto nei giorni 25, 26 e 30 dicembre 2011 e 1° e 6 gennaio 2012, con ingresso libero e orario di apertura dalle ore 17.30 alle 21. Infoline: 3391603065 – 3282815010 – 3207071695 – www.presepeviventespecchia.it

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!