Il coniglio è nudo

Lecce. Continua la polemica per la coniglietta nuda pagata come performance artistica

Il fatto è noto. Il progetto Luci d’artista – Illuminando Lecce, doveva far riscoprire sotto una luce diversa, appunto, i più suggestivi scorci della città. L’associazione AttivArti, ideatrice dell’iniziativa, sostiene di aver chiaramente illustrato alla giunta che tra le performance artistiche fosse inclusa una passeggiata tra le vie del centro di una donna nuda dipinta di bianco con una maschera da coniglio in faccia. Il sindaco Perrone sostiene il contrario: “Nel progetto non era prevista alcuna performance di donna nuda”, fa sapere tramite comunicato stampa. E continua: “La cartella stampa – fornita ai giornalisti in occasione della conferenza stampa dall’ufficio stampa dell’associazione AttivArti e all’interno della quale si faceva cenno alla performance in questione – non può rappresentare una qualsivoglia autorizzazione da parte dell’Amministrazione Comunale allo svolgimento della stessa”. Più della passeggiata di una donna nuda dipinta di bianco con in faccia una patetica maschera di peluche, ci scandalizza le leggerezza con cui Perrone e la sua Giunta spendono i soldi dei cittadini. Praticamente ammettono che qualcuno gli ha rifilato sotto il naso una carta da firmare e hanno autorizzato l’iniziativa senza neanche capire bene di che si tratta? Quanto è costata la donna nuda? Aspettiamo di vedere la delibera di giunta e il progetto allegato, ma tutta la vicenda, coniglietta inclusa, è una vera porcheria.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!