Virtus Casarano: un’altra batosta

Calabro e compagni rimediano la terza sconfitta di fila a beneficio dell’Internapoli col risultato di 1 – 2 decretando l’amaro ritorno tra le mura amiche del Capozza

È notte fonda a Casarano dopo la terza sconfitta consecutiva rimediata dall’Internapoli sul campo amico del Capozza. I buoni propositi della vigilia non sono serviti ad evitare l’ennesimo insuccesso che d’ora in avanti, costringerà la Virtus a guardarsi le spalle per non essere invischiata nella zona rossa della classifica. Gli alibi legati ai numerosi infortuni rappresentano ancora un comodo paracadute per mister Caracciolo, che alla lunga lista dei degenti ha dovuto rinunciare anche a Vergori nella gara che avrebbe dovuto assumere i contorni del riscatto. Nel giorno in cui si ricorda la scomparsa di Giuseppe Pedone, compianto calciatore del Casarano, Villa e compagni interpretano una partita dai due volti, dove ad un primo tempo giocato su ritmi elevati ha contrapposto una seconda frazione decisamente non all’altezza che ha ridato smalto agli ospiti, estremamente cinici nello sfruttare il calo dei padroni di casa. Vanno però considerate anche le precarie condizioni fisiche di capitan Calabro, sceso in campo con i postumi di un attacco influenzale e costretto a stringere i denti a causa delle tante assenze.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!