Arte e cultura dei prossimi tre anni

GUARDA I VIDEO. Lecce. A settembre, nella sede dello “Scipione Ammirato”, workshop, artisti e ricercatori internazionali

LECCE – Un evento di grosso spessore culturale e artistico. E si terrà a Lecce, a settembre. A organizzarlo “Musagetes Foundation” fondazione canadese legata a Blackberry e l’associazione culturale “Loop House”. Dopo una serie di incontri, a partire dal gennaio 2010, che “Musagetes Foundation” e “Loop House” hanno avviato in Salento con ospiti internazionali e le istituzioni, è stato stipulato un protocollo di intesa con la Regione Puglia, la Provincia di Lecce e il Comune di Lecce. Il progetto prevede la collaborazione tra i diversi attori culturali, una maggiore partecipazione del pubblico alle pratiche artistiche e a stimolare la riflessione sulle problematiche più urgenti del nostro tempo e del nostro territorio. Ecco allora un piano triennale artistico e culturale. Presentato in conferenza stampa con entusiasmo, sottolineando lo spessore culturale dell’evento. C’erano Silvia Godelli, assessora regionale alle Politiche Culturali e al Mediterraneo, il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, il sindaco Paolo Perrone, Alessandra Pomarico e Luigi Negro di “Loop House”. Lo “Scipione Ammirato”, di proprietà del Comune di Lecce, ospiterà “Musagetes Foundation”, “Loop House” e “Gruppo Musagetes” che riunisce una decina di associazioni culturali multidisciplinari del territorio e singoli individui impegnati nel campo culturale e sociale, e sarà quindi sede dello “Ammirato Culture House”, snodo delle attività. Ahawn Van Sluys, direttore esecutivo di “Musagetes Foundation” (il gruppo Musagetes riunisce artisti, architetti, performer, compagnie di teatro e danza, imprese sociali) si è impegnato a sostenere finanziariamente un progetto per il triennio 2011-2013 costruito come dicevamo in collaborazione con Alessandra Pomarico e Luigi Negro di “Loop House”, associazione che è divenuta agenzia locale di Musagetes e incaricata della creazione e coordinamento di un gruppo di lavoro multidisciplinare. Ecco allora programmi di residenza e di ricerca. Attivazione di residenze di artisti internazionali. Organizzazione di workshop e seminari. Archiviazione e diffusione delle esperienze attraverso pubblicazioni e documentazione audio-video. Intanto nel mese di luglio dal 7 al 17, workshop di architettura partecipata, auto-costruzione sostenibile, eco design con materiale di riciclo e interventi artistici a ridisegnare lo spazio dello “Scipione Ammirato”. E dal 14 al 17 luglio in collaborazione con “Italia Wave Love Festival” i partecipanti di “Italia Wave” potranno assistere gratuitamente alla realizzazione e messa in opera dello Spazio Sociale Autosufficiente. Dal 16: public talks a cura di Gianluca Marinelli e poi djs e vjs festa d’artisti. Ecco nell’ambito di “Italia Wave Love Festival” prendere vita l’attivazione di spazi sociali autosufficienti a cura del “Gruppo Musagetes”. “Attraverso la creazione di uno spazio sociale autosufficiente, Musagetes punta a incentivare la sostenibilità e l’autosufficienza energetica ed incoraggiare le pratiche di partecipazione attiva, in un contesto come quello dell’Itallia Wave Love festival ad alta potenzialità comunicativa e forte fattore aggregativo” dicono gli organizzatori. Durante l’intervento, coordinato dall’architetto Fabiano Spano con l’associazione “Afa” e il gruppo “Echomaterico-NetWorked Architecture”, i partecipanti apprenderanno a concepire e costruire delle strutture autosufficienti attraverso le energie rinnovabili applicate a piccola scala, e sperimenteranno soluzioni funzionali e decorative di eco design attraverso il riuso di materiali di scarto, o provenienti da produzioni agricole e industriali locali. E poi una iniziativa: i partecipanti dell’Italia Wave che raccoglieranno e porteranno allo “Scipione Ammirato” un minimo di 30 bottiglie di plastica riceveranno un gadget creato per l’occasione da “Made in carcere”. Ne parleremo prima del Festival.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!