‘Piccoli sguardi’, grandi emozioni

LA STORIA DELLA DOMENICA. Nardò. Domenica a teatro. Grandi e piccini insieme. Per sorridere e commuoversi con la rassegna di Teatri Abitati

NARDO’ – Metti una domenica a teatro, metti la voglia di viaggiare con fantasia. Metti quella particolare predisposizione dell’anima alla sorpresa. Ed il gioco è fatto. Si chiama “Piccoli Sguardi” ma non è rivolta solo ai piccoli, anzi. Il bello è proprio questo: grandi e piccini si ritrovano seduti, l’uno accanto all’altro, sulle poltroncine comode del teatro comunale e sorridono e si commuovono insieme. Dal 20 novembre la rassegna domenicale dedicata a tutte le età ha riaperto i battenti, nell’ambito del progetto “Lo spettatore incantato” la stagione teatrale promossa da Teatri Abitati – una rete del contemporaneo, la residenza teatrale di TerramMare Teatro, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e con il Comune di Nardò. Ancora una volta, il teatro di Nardò apre le porte alla città accogliendo spettacoli e spettatori speciali, bambini e adulti, che non hanno ancora smesso di sognare. E che vogliono farlo ancora, attraverso il teatro per ragazzi, che non conosce frontiere nei linguaggi e nel tempo, e dove classici e contemporaneità, danza, circo e teatro si rivelano sempre di grande attualità ed utilità per la formazione dei piccoli spettatori e delle “persone” che essi diventeranno. 12 gli appuntamenti in programma da novembre a maggio per un cartellone che vede avvicendarsi sul palcoscenico compagnie storiche del teatro ragazzi italiano e nuovi gruppi emergenti che ricercano in nuovi linguaggi La stagione si è aperta in grande stile, il 20 novembre, con uno degli spettacoli più belli del teatro-ragazzi italiano, il pluripremiato “Romanzo d’infanzia” di Abbondanza-Bertoni, in occasione della Giornata mondiale dell’infanzia. Tra le compagnie ospiti, il Teatro delle Briciole di Parma con l’intelligentissimo “La repubblica dei bambini” (29 gennaio) in cui i piccoli spettatori saranno chiamati a immaginare la fondazione di una nuova repubblica che debba dotarsi di nuove leggi e di degni rappresentanti, “Mammaluna” (26 febbraio) del Cerchio di Gesso, la nuova produzione del gruppo salentino Principio Attivo teatro “La bicicletta rossa” (4 marzo) dedicato alla famiglia, Claudio Milani con il delicatissimo “Voci” (15 aprile). Terrammare, la compagnia residente da quattro anni all’interno del Teatro Comunale, è presente in cartellone con due produzioni: la ripresa di un proprio spettacolo cult “Ci siam persi tra le stelle” (4 dicembre) ispirato a “Il Piccolo Principe” di De Saint Exupery, spettacolo che ha affascinato tante generazioni, e l’atteso “Per vivere meglio” (25 marzo), nuova creazione, dedicata alla commedia dell’arte con la regia di Ferruccio Merisi drammaturgo e regista e Claudia Contin, conosciuta ai più come interprete di Arlecchino, con Silvia Civilla e quattro giovani interpreti. Quattro gli appuntamenti dedicati al teatro-danza e cirque nouveau realizzati grazie al sostegno di Dansystem, una rete per la danza in Puglia: dopo “Romanzo d’infanzia” di Abbondanza-Bertoni (20 novembre), da Bruxelles arriva la compagnia EL Grito con lo spettacolo “Scratch and stretch” (15 gennaio) che rapissce con acrobazie aeree, giocolerie e strampalata musica live; ancora al nuovo circo è dedicato “Scarpe” (12 febbraio) dell’altro maestro della danza contemporanea Giorgio Rossi che gioca con colori, luci e tecniche per uno spettacolo dai quadri molto suggestivi. Infine debutta proprio a Nardò “Cenerentola” (29 aprile) fiaba danzata di Elektra Ballet e Factory compagnia trans adriatica, unite assieme in un nuovo progetto per raccontare una delle fiabe più note con una lingua, quella della danza, che è fatta di parole che, per essere dette, non hanno bisogno della voce, perché hanno a disposizione tutto il corpo. // Dulcis in fundo, una gita nella natura Come già avvenuto lo scorso anno, l’ultimo spettacolo non avrà luogo a Nardò. Saranno messi gratuitamente a disposizione del pubblico dei bus per raggiungere la riserva naturale di Torre Guaceto dove dal mattino saranno disponibili visite guidate, e dopo la pausa pranzo, si assisterà allo spettacolo della compagnia Thalassia “La grande foresta” (13 maggio) scritto da Francesco Niccolini. Informazioni, biglietti e abbonamenti Inizio spettacoli ore 17.30 Il costo del biglietto d’ingresso è di 5 euro Sarà possibile abbonarsi a 11 spettacoli al costo di 44 euro. La biglietteria entrerà in funzione da giovedì 10 novembre presso il Teatro Comunale di Nardò. Per informazioni: 0833.571871 – 348 9057300 [email protected]

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!