Tagli ai treni. Durante: ‘Scongiuriamo l’isolamento del Salento’

Lecce. Trenitalia ha previsto la soppressione dal 12 dicembre di otto collegamenti con il resto d’Italia

LECCE – Dal 12 dicembre prossimo otto collegamenti ferroviari tra la Puglia ed il resto d’Italia verranno meno. E’ l’esito di una decisione di Trenitalia contro la quale più volte nei mesi scorsi si era scagliato l’assessore regionale alla Mobilità Guglielmo Minervini. Verranno meno, ad esempio, i collegamenti con Milano, Roma, Venezia, località di portata nazionale. Ciò contribuirà necessariamente ad isolare la Puglia ed in misura ancora maggiore il Salento che, per via della sua posizione geografica, risulta ancora più periferico rispetto all’intera regione. “Non si può consentire che si materializzi l’ennesimo disservizio per la nostra comunità”, scrive Cosimo Durante, capogruppo del Pd in Provincia in una lettera inviata al presidente del Consiglio provinciale Giorgio Primiceri. In quella nota, Durante chiede di convocare con urgenza la conferenza dei capigruppo per discutere della questione ed individuare soluzione per scongiurino l’isolamento del territorio. Di seguito la lettera di Durante. Egregio Presidente, è notizia di questi ultimi giorni della decisione di Trenitalia di sopprimere, dal 12 dicembre prossimo, otto collegamenti ferroviari che consentono ai nostri conterranei di raggiungere importanti località nazionali quali Milano, Roma, Venezia. Puntualmente, in coincidenza con l’entrata in vigore del nuovo orario invernale, Trenitalia effettua tagli ai collegamenti soprattutto con la penisola salentina. La delusione per tale risoluzione si trasforma in rabbia perché ancora una volta si penalizza il Salento. Siffatta situazione non è assolutamente tollerabile. Non si può consentire che si materializzi l’ennesimo disservizio per la nostra comunità. Per questo motivo, Le chiedo, a nome del gruppo Pd, di convocare con urgenza la Conferenza dei capigruppo, alla quale invitare a partecipare anche il Presidente Gabellone, per concordare e decidere le iniziative che con fermezza il Consiglio provinciale dovrà mettere in atto nei confronti di Trenitalia. Con i migliori saluti, Cosimo Durante Articoli correlati: Trasporti. ‘Lo Stato ci deve 45 milioni' (28 settembre 2011) Tagli ai trasporti? La Puglia resta ferma (15 sttembre 2011)

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!