Loredana Capone sfida Salvemini

Secondo tentativo dell'autorevole esponente PD alle primarie del centrosinistra per Lecce. Nel 2007 fu battuta da Antonio Rotundo (poi sconfitto da Perrone)

Loredana Capone ha scelto il palco dell'Assemblea Provinciale del Partito Democratico, svoltasi ieri sera presso la Comunità “Emmanuel”, per annunciare la sua partecipazione alle primarie del centrosinistra per la carica di sindaco di Lecce. Dopo aver seccamente smentito qualsiasi disponibilità sul suo profilo di Facebook, la vicepresidente della Regione Puglia ha sciolto la riserva, probabilmente dopo aver ricevuto rassicurazioni e garanzie dal partito nazionale sul suo eventuale inserimento nelle liste bloccate alle politiche, nel caso in cui la sua candidatura non dovesse avere un esito vincente. La prima sfida per la Capone saranno le primarie, che potrebbe aver luogo a gennaio 2012, forse il 21, e che la vedranno contrapporsi a Carlo Salvemini, a lavoro già da un paio di mesi in previsione di questo appuntamento di democrazia diretta, vero punto di forza del centrosinistra nelle elezioni amministrative. Loradana Capone ha fatto ii suo annuncio e ha subito incassato l’entusiasmo della platea del PD. In un discorso incentrato sui valori della coesione e del cambiamento, ha sottolineato come sia stato il Partito Democratico a chiederle a livello cittadino, provinciale, regionale e nazionale, e per di più in maniera unanime, un suo impegno nella prossima campagna elettorale. Ora l'obiettivo più importante nel centrosinistra dovrebbe essere quello di stilare regole severe e condivise per garantire elezioni primarie con un alto tasso di partecipazione e la massima trasparenza.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!