Innovazione made in Puglia. Tre progetti vincenti

Bari. Oggi la presentazione dei progetti pugliesi premiati allo Smau di Milano

BARI – L’innovazione made in Puglia continua a mietere successi. Smau Milano 2011, il salone leader in Italia per l’Information Technology, si è concluso per la Puglia con tre vincitori. I progetti premiati lo scorso 19 ottobre saranno presentati oggi in conferenza stampa dalla vicepresidente e assessora allo Sviluppo economico Loredana Capone. Parteciperanno all’incontro l’ammininistratore delegato di Smau Pietrantonio Macola, il presidente della Provincia di Barletta Andria Trani, Francesco Ventola, l’avvocato distrettuale dell’Avvocatura Distrettuale di Stato di Bari Francesco Cocco e il direttore commerciale di Geatecno srl Beppe Bratta. L’appuntamento è per le ore 12,00 nella sala Giunta del palazzo della Presidenza regionale (via Dalmazia). In particolare, la Geatecno Srl è risultata l’unica azienda pugliese finalista nella categoria “Marketing e vendite” e l’unica azienda pugliese vincitrice del “Premio nazionale Innovazione Ict” nella categoria “Business Intelligence & Crm”, grazie al nuovo software CRM (Costumer Relationship Management) open source. 22 ottobre 2011 Puglia premiata due volte allo Smau MILANO – Dalla Puglia due vincitori per il “Premio Innovazione ICT”, conferiti allo Smau Milano 2011. Si tratta della Geatecno, azienda di Bitritto (in provincia di Bari), e dell'Avvocatura distrettuale dello Stato di Bari. La prima è un’impresa che si occupa di consulenza, progettazione, realizzazione e manutenzione di impianti solari fotovoltaici, solari termici, eolici e a biomasse; è stata premiata nella categoria “Business Intelligence e Customer Relationship Management (CRM)”. L’Avvocatura distrettuale è invece un organo tecnico statale istituito nel 1876, che si occupa delle questioni legali delle amministrazioni statali (ministeri, enti pubblici, scuole, università e altre); ha ricevuto il premio per la categoria ICT nella Pubblica Amministrazione e in Sanità. La Geatecno deve la sua vittoria ad un sistema di Customer Relationship Management (CRM) open source che permette di tracciare e amministrare le informazioni sui potenziali clienti e di monitorare le performance dei processi commerciali, ottenendo informazioni sia a livello complessivo sia di dettaglio. Il progetto premiato dell’Avvocatura di Bari ha previsto, invece, l’integrazione del sistema informatico centrale di protocollazione con un repository digitale che contiene le immagini degli atti, dei documenti e degli allegati inviati e ricevuti dall’Avvocatura di Bari. La nuova procedura ha permesso un recupero di efficienza per il personale amministrativo del 25% circa. “Dopo il trionfo al PNI (Premio Nazionale per l’Innovazione) 2010 – ha detto la vicepresidente e assessora allo Sviluppo economico Loredana Capone – due nuovi premi sono toccati alla Puglia. La nostra regione si conferma ancora una volta un caso di eccellenza nazionale. L’unica del Sud ad essere premiata con due riconoscimenti. Aver investito una delle cifre più rilevanti in Italia in Ricerca & Sviluppo, 1,76 miliardi di euro, sta arricchendo la Puglia non solo di risorse per l’innovazione e l’ICT ma di stimoli e di idee innovative. Oggi allo Smau ne abbiamo avuto l’ennesimo esempio”. Gli altri premi sono andati ad aziende del Veneto, della Lombardia, dell’Emilia Romagna e del Lazio.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!