Week end di controlli. 14 denunce

Maglie. Intensa attività dei carabinieri: più pattuglie nei centri abitati e lungo le arterie principali

MAGLIE – Controlli più intensi, durante il week end, da parte dei carabinieri della Compagnia di Maglie, che hanno dislocato numerose pattuglie nei centri abitati e lungo le arterie principali del territorio di propria pertinenza. In due giorni sono state denunciate in tutto 14 persone: la prima, una 23enne di Scorrano, per oltraggio a pubblico ufficiale in seguito ad un controllo; la seconda, una romena di 25 anni, per furto con destrezza durante il mercato settimanale; altri due, un 40enne di Galatina ed un 52enne di Surbo, sono ritenuti responsabili di truffa e minaccia in concorso. Due giovani, un 21enne ed un 17enne di Poggiardo, sono stati denunciati per spaccio di sostanze stupefacenti, mentre un 36enne ed un 53enne di Castrignano dei Greci, per possesso di arnesi atti allo scasso. Un romeno di 44 anni è stato trovato in possesso di un coltello di genere vietato. Per cinque persone, di età compresa tra i 18 ed i 46 anni, la denuncia è scattata in seguito ai controlli alla circolazione stradale, per guida in stato di ebbrezza alcolica, perché sono risultate positive al test; ad un 23enne è stata anche ritirata la patente di guida. Infine, sono stati segnalati alla Prefettura di Lecce per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti un 19 enne ed un 21enne; a quest’ultimo è stata anche ritirata la patente. Nei confronti di tre persone segnalate per l’ordine e la sicurezza pubblica, è stata richiesta l’applicazione di altrettanti fogli di via obbligatori.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!