MTB, trionfo di De Donno a Castrignano

Castrignano dei Greci. Gara di mountain bike dominata da Fabrizio De Donno in occasione del trofeo ideato per ricordare il giudice Rosario Livatino

Fabrizio De Donno si è aggiudicato il primo trofeo “MTB Città di Castrignano dei Greci”. La gara, inserita nel circuito Uisp di mountain bike e denominata Salento Cup, ha visto imporsi il “bikers” dell “Gs Ciclica” nel suggestivo scenario di Larco Pozzelle. Il vincitore della competizione ha concluso il tracciato in un’ora e cinque minuti precedendo di tre secondi Pierluigi Romano della Team Bike Nardò. Terza piazza per Giuseppe De Nuzzo del GSC Oria Bike arrivato al traguardo con appena cinque secondi di ritardo da De Donno e appena due da Romano, a dimostrazione di quanto sia stata avvincente e competitiva la manifestazione organizzata dalla Uisp. Restando in ottica della classifica assoluta, si registra il quarto posto di Vincenzo Conte e a seguire i buoni piazzamenti di Frncesco De Luca (All Blacks), Luciano Colazzo (Stadium Bikers-La Salentina) e Giuseppe Corsini (Team Bike Nardò). L’appuntamento ciclistico di Castrignano dei Greci ha assunto anche contorni sociali in occasione del toccante momento riservato al giudice Rosario Livatino. Il magistrato, figura emblematica della lotta contro la mafia, è stato ricordato a gran voce dagli alunni delle scuole della località salentina. L’ottima riuscita dell’evento di Largo Pozzelle culminerà nell’atto conclusivo di domenica 30 ottobre con il primo trofeo “Li Scorpi Cross Country” in quel di Neviano che chiuderà la “Salento Cup”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!