Sporcarsi le mani per il bene di tutti. Ecco che cosa serve a Casarano

L’ex assessore della Giunta De Masi, Attilio De Marco, richiama la politica ad un maggiore impegno nei confronti dei cittadini

di Attilio De Marco* Mi intrometto nel dibattito politico casaranese per dare un contributo, preoccupato della mancanza di tensione al “bene comune” spesso richiamato ma mai praticato. Il mio percorso amministrativo, durante le scorse elezioni, mi ha portato a compiere scelte tanto dolorose quanto difficili, dettate da semplice buonsenso, lo stesso buonsenso che sembra mancare anche oggi nella nostra città. Le ultime vicende ci dimostrano che la politica, le scelte per la città, vanno fatte cercando il coinvolgimento dei cittadini, delle associazioni, delle parrocchie, di chi lavora… Invece tutti si affannano a trovare nell’altro il colpevole di questo o quell’errore, per poter indossare i panni dell’indignato e chiedere il voto contro qualcosa o qualcuno. Io ho rinunciato al mio rassicurante posticino di assessore per qualcosa, non contro qualcuno: ho pensato al territorio, ho pensato ai miei figli, ho pensato alla mia anima, dentro la quale uno scrupolo così grande come una mega-centrale a biomasse non poteva stare. Con buona pace di chi ha cercato e cerca di mistificare una simile e nota realtà. Oggi ho di nuovo la stessa volontà e intendo lavorare perché la città possa affrontare i problemi, anziché soffermarsi su chi puzza di meno nella classe dirigente… La vicenda della provinciale per Ruffano è eclatante: una resa della politica alle tecnostrutture che hanno realizzato un tracciato al di fuori del buon senso, del bene comune e della realtà. Inutile parlare di chi sia la colpa: sappiamo tutti che è giusto realizzarla, pensiamo a cosa fare per realizzarla con il giusto contenimento dei costi, il minor impatto ambientale e la migliore efficienza. Voi avete sentito qualcuno fare proposte in tal senso? Io francamente no. Lo stesso dicasi per la vicenda Bilancio del Comune. Pare che a Casarano non ci si sia accorti della profonda crisi economica che colpisce, oltre che i privati, anche le piccole Amministrazioni come i Comuni. I nostri politici o non leggono i giornali, o non conoscono la realtà, o sono in malafede. Cosa importa, oggi, determinare colpe o responsabilità sulle difficoltà delle casse comunali attraverso comunicati stampa? Ci sono organi tecnici per questo: se vi sono comportamenti illegali si vada al prefetto o alla Corte dei Conti. Un giudizio politico si basa sulla contrapposizione di modelli diversi, non sull’antipatia partitica e personale. Io credo che oggi, chiunque voglia candidarsi a gestire la nostra comunità debba partire da un discorso di verità, come ci ha chiesto recentemente il Presidente Napolitano, e cercare di proporre cose verosimili: dobbiamo attivare strumenti di spesa attentissimi e parsimoniosi. Dobbiamo garantire i servizi di tutti e non solo i privilegi di pochi. Dobbiamo dire alla gente che manterremo le strade pulite, garantiremo il servizio di smaltimento rifiuti, forniremo loro il giusto welfare senza gravare sulle loro tasche! Mi auguro che i cittadini e coloro che, impegnati in politica, ispirati, dagli ideali cristiani, ascolteranno le disperate prolusioni di Bagnasco, tenendosi lontano dai rappresentanti di coloro che hanno mortificato etica e dignità politica negli ultimi anni. Per questo spero che, almeno stavolta, ci sia qualche persona in più di buona volontà, con tanta voglia di lavorare insieme e di arricchire questa nostra classe dirigente che ha bisogno di giovani, di donne e di cittadini che si tolgano le mani dalle tasche, come diceva Don Milani, ed inizino a sporcarsele per il bene di tutti. Un impegno difficile, ma che dobbiamo ai nostri figli. *Udc ex assessore comunale Casarano

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!