Unione Costa Orientale. Bilancio ok ma è caos

Dimissioni di dirigenti, presunte irregolarità amministrative e sostituzione di personale non condivise, alla base di una riunione infuocata

Saltano gli equilibri tra le amministrazioni comunali e sull'Unione della Costa Orientale (costituita da Minervino, Castro, Santa Cesarea e Ortelle) si è abbattuta l'altro giorno una violenta mareggiata. Risultato? Battibecco, abbandono dell'aula della delegazione di Castro guidata dal sindaco Luigi Carrozzo e dimissioni di un dirigente dell'ufficio finanziario dell'Unione. La seduta era stata convocata nell'aula consiliare minervinese dal presidente Ettore Caroppo, per discutere e approvare il pacchetto riguardante il bilancio di quest'anno dell'ente, ma alla fine si è rivelata l'occasione per quattro rappresentanti del Comune castrense (sindaco più tre consiglieri Alfonso Capraro, Giorgio Fersini e Salvatore Schifano) di manifestare propri mal di pancia amministrativi. Questi ultimi hanno rilevato leggendo un documento diverse “irregolarità e illegittimità” poste in essere dal presidente Caroppo a cominciare dalla nomina della nuova giunta dell'Unione (“atto non affisso all'albo pretorio”) e altri provvedimenti riguardanti la segreteria affari generali e l'archivio dell'ente. Ma c'è pure chi non tarda a riferire che all'origine della protesta ci sarebbe un avvicendamento adottato da Caroppo il quale ha sostituito l'uscente segretaria Aprile con Rosa Arrivabene, anche se questo dettaglio viene smentito dai rappresentanti di Castro. E così, l’incontro è andato avanti senza la delegazione castrense e il bilancio è passato con cinque favorevoli e cinque astenuti malgrado la richiesta (poi bocciata) di rinvio della seduta avanzata dal sindaco di Santa Cesarea Daniele Cretì. Ad intervenire durante l’assemblea pure il sindaco di Ortelle Francesco Rausa, categorico: “Chi vuole condividere il percorso dell'Unione continui a starci, ma chi si mette di traverso se ne vada”. Il caos però non è finito. Sull’ente si è abbattuta ieri un’altra tegola: il dirigente dell'ufficio finanziario Paolo Lucio Guida ha comunicato le proprie dimissioni immediate dall’incarico.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!