Rifiuti di tutti i tipi sul ciglio della strada

Gallipoli. I finanzieri hanno sequestrato l’area nei pressi di Baia verde e sporto denuncia contro ignoti

GALLIPOLI – Rifiuti di tutti i tipi, pericolosi e non pericolosi, abbandonati senza cura nei pressi di una delle località turistiche più frequentate del Salento: Baia verde. I finanzieri della Compagnia di Gallipoli hanno individuato e sottoposto a sequestro un’area destinata allo stoccaggio incontrollato di rifiuti. Ammassati sul ciglio di una strada comunale, nei pressi della nota zona residenziale, in un’area d circa 70 metri quadrati, c’erano sanitari e piastrelle in ceramica, tubi in plastica, contenitori e barattoli di vernice vuoti, cartoni per imballaggi, monitor per computer, pneumatici usati, rifiuti derivanti da potatura di giardino, materassi, divani, arredi in legno, componenti elettronici ed altro ancora. L’area interessata è stata sottoposta a sequestro; i finanzieri hanno anche inoltrato alla Procura della Repubblica di Lecce una denuncia a carico di ignoti. Sono in corso, indagini finalizzate ad individuare i responsabili.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!