Un milione e mezzo per la ‘scuola-eco’

Minervino. L’istituto comprensivo si è piazzato primo in Italia con il progetto “School of the Earth” che prevede la riqualificazione energetica dell’edificio

MINERVINO – Prima scuola in Italia finanziata dal Ministero dell'Ambiente. E' questo il risultato che l'Istituto comprensivo di Minervino ha raggiunto grazie alla collaborazione dell'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Ettore Caroppo, la quale ha voluto prevedere la riqualificazione energetica dell’intero edificio della scuola primaria cittadina, partecipando con un piano di lavoro al bando Poi (programma operativo interregionale) del governo centrale. “Emblematico ed esemplare” è stato giudicato dal Ministero il progetto intitolato “School of the Earth” (Una Scuola per la Terra) e redatto dall'ingegnere Daniele Polimeno dell'Ufficio tecnico minervinese, in cui con 1 milione e 500mila euro di finanziamento si conta di realizzare il passaggio dalla Classe energetica “G” con più di 37,74 kilowatt per metri cubi/anno alla Classe “A” con il consumo di 2,89 Kwh/mc anno, attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative. Nel progetto si prevedono pure la sostituzione di tutti gli infissi, il cappotto termico e il tetto a giardino, giardini pensili per il rinfrescamento, l’utilizzo della geotermia e di illuminazione a basso consumo oltre che la cosiddetta “domotica” (illuminazione intelligente), l’uso della bio-climatica in particolare nella palestra che sarà adeguata tecnicamente e strutturalmente. “Dopo questo risultato – ha detto Caroppo – non so cosa si potrà pretendere di più da una Amministrazione che nonostante le ruggini interne di questi tempi ed in soli sette anni ha prodotto progetti per decine di milioni di euro di cui gran parte sono stati finanziati”. “Uno dei nostri obiettivi – spiega l'assessore all’Istruzione Maria Teresa Baccaro – è quello di sensibilizzare le scuole al risparmio energetico ed è proprio con il finanziamento di questo progetto che valorizzeremo ed efficienteremo gli ambienti scolastici anche con l’acquisto di specifici arredi, con modifiche del campo visivo della classe e di conseguenza con la creazione di condizioni molto favorevoli per la didattica in generale. Tutto ciò sviluppa e potenzia i processi di innovazione didattica. Già nei primi mesi di quest’anno la comunità di Minervino è stata tra i protagonisti del tema ‘Scuola e Tecnologia’ piazzandosi vincente tra le 124 scuole a livello nazionale e tra le otto scuole a livello regionale”. Al secondo posto della graduatoria nazionale si è piazzato l'Istituto comprensivo di Acquarica del Capo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!