16 milioni per i dottorandi pugliesi

L’intervento varato dalla Giunta per i vincitori di borsa di studio non finanziate due anni fa per mancanza di risorse

Più di 16 milioni di euro sono stati destinati dalla Giunta regionale ai vincitori di borse di studio non finanziate due anni fa e l’anno scorso per mancanza di risorse. L’intervento è previsto dal Piano straordinario per il lavoro e si rivolge ai vincitori senza borsa dei percorsi di dottorato del XXV e del XXVI ciclo attivati nelle Università pugliesi pubbliche e private riconosciute dall’ordinamento nazionale. Le borse finanziabili, da ripartire tra gli Atenei pugliesi, sono 346 e saranno liquidate per una, due o tre annualità, compatibilmente con il completamento dei percorsi di dottorato, in ogni caso entro il 30 settembre 2014. A disposizione ci sono 16,6 milioni. La notizia è giunta assieme a quella dello sblocco, in favore della Puglia, della delibera Cipe da 360 milioni, finalizzata a sostenere il sistema universitario e della ricerca. “E’ la seconda bella notizia per il mondo universitario pugliese – ha dichiarato l’assessora al Diritto allo Studio e alla Formazione Alba Sasso -. Con questo provvedimento della Giunta regionale sosteniamo direttamente l’alta formazione dei giovani. Un impegno che segue ad altri interventi già partiti con il Piano straordinario per il lavoro. Il nostro obiettivo è dare la possibilità ai giovani pugliesi di acquisire un alto livello di preparazione senza alcun onere finanziario a carico delle famiglie. Si cerca, così, di sopperire alle difficoltà economiche del sistema universitario, messo in questi anni alle corde dei tagli e dalle politiche operate dal ministro Gelmini e del Governo nazionale”. Articolo correlato: Università e ricerca. Il Cipe sblocca 360 milioni di euro

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!