Impatto frontale sulla Nardò-Avetrana. Sei feriti

Lecce. Tre i mezzi coinvolti. Giovanni Colopi, Fabio Gelchi e Vincenzo Paglialunga sono in gravi condizioni al “Fazzi”

LECCE – Sei feriti, di cui tre in gravi condizioni, e tre mezzi coinvolti. E’ questo il bilancio di un tragico incidente avvenuto ieri pomeriggio, poco prima delle 15, sulla strada che da Nardò conduce ad Avetrana, all’altezza dell’Eurovillage. L’impatto violentissimo, per cause ancora da accertare, è avvenuto tra un furgone con cestello gru Nissan, di una ditta di carrelli elevatori di Valenzano (in provincia di Bari), e una Ford Focus che viaggiavano in direzioni opposte. Nell’incidente è stata poi coinvolta un’altra autovettura, un’Opel Corsa, che sopraggiungeva in quel momento e che non è riuscita a evitare gli altri mezzi. Fortunatamente gli occupanti l’autovettura, un ragazzo e una ragazza, se la sono cavata con qualche leggera contusione e tanto spavento. Il primo ad arrivare sulla scena del sinistro è stato un automobilista, che si è subito fermato per prestare i primi soccorsi e chiamare il 118. Sul posto, oltre ai sanitari (ben sei le ambulanze impegnate), sono giunti i vigili del fuoco, che hanno dovuto lavorare a lungo per estrarre alcuni dei feriti dalle lamiere contorte, e i carabinieri della stazione di Porto Cesareo. Ad aver la peggio sono stati i conducenti degli altri due mezzi (un operaio e un militare), il camioncino e la Focus, trasportati d’urgenza nell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, in prognosi riservata. Si tratta di Giovanni Colopi, 25enne di Seclì, e Fabio Gelchi, 36enne di Bari. Nella serata si sono aggravate anche le condizioni di Vincenzo Paglialunga, 28enne di Porto Cesareo, trasportato d’urgenza la Fazzi. Gli altri feriti sono stati accompagnati all’ospedale di Manduria. Secondo quanto riscontrato dai militari dell’Arma, sul mezzo da lavoro, di colore bianco, viaggiavano tre operai originari del barese, mentre a bordo della Focus c’erano tre militari della Marina militare. Con ogni probabilità le parti anteriori dei due mezzi, che come detto percorrevano la strada in direzioni opposte (il furgone in direzione nord), si sono toccate innescando una carambola incontrollabile. Il mezzo con la gru si è ribaltato. Nel violentissimo impatto la cabina passeggeri si è completamente distrutta. L’intero tratto stradale è stato chiuso al traffico per alcune ore, anche perché il manto stradale è stato ricoperto dai detriti, sparsi per almeno 150 metri. I carabinieri di Porto Cesareo e i colleghi del Nucleo radiomobile di Campi Salentina, sono ora al lavoro per ricostruire dinamiche ed eventuali responsabilità alla base dell’incidente.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!