Viaggio lento nel parco di Tricase

Scoprire e gustare i mondi nascosti delle grotte Romanelli, Zinzulusa e dei Cervi

Da una cooperativa Tricasina in collaborazione con i trasporti locali nasce l’idea di rivalutare i mezzi di trasporto lento per assaporare paesaggi, odori e colori quasi fossero una pellicola neorealista. Così oggi la cooperativa Terrarossa e le Ferrovie Sud Est invitano tutti ad un’emozionante passeggiata, con bici al seguito, nel Parco Costa Otranto Santa Maria di Leuca – Bosco di Tricase. Il tragitto sarà un viaggio tra paesaggi antichi eppure sempre nuovi. Si attraverserà il centro storico di Tricase, per poi raggiungere campagne e siti di interesse naturalistico. Il luogo d’inizio di quest’esperienza è la stazione delle Ferrovie Sud Est, con ritrovo previsto per le ore 15.30, per accogliere chi vuol raggiungere Tricase in treno. Gli orari di partenza ed arrivo dei treni con possibilità di bici al seguito, messi a disposizione lungo la rete delle FSE, potranno essere consultati sul sito www.terrarossa.org e riguarderanno le tratte Lecce–Tricase, Gagliano-Tricase sia in andata che al ritorno. Immutabile bellezza delle corti, delle piazze e dei paesaggi contadini: Palazzo Gallone, largo S. Angelo, Masseria del Mito, Torre del Sasso, Monte Patrancilu, Unico Biotopo delle Vallonee, Chiesetta dei Diavoli, Quercia Vallonea dei 100 Cavalieri, Boschetto delle Vallonee, contrada Palane sono i principali punti toccati dall’iniziativa. Questi luoghi uniscono la rete dei percorsi rurali e del centro storico lungo la quale si snoderà la biciclettata che prevede delle gustose tappe a base di miele e olio extravergine d’oliva e altre soste per una fruizione del territorio alternativa, partecipe e attenta. Nell’era della fretta e della velocità, dei motori e degli aerei, il Salento riscopre il fascino della mobilità lenta e sostenibile. Anche questo è Salento nel Parco: riscoperta delle antiche risorse. Info e adesioni al 3207709937 www.terrarossa.org Per gli amanti dei tesori ipogei e delle grotte principali della costa, la serata si conclude con “Parco Nascosto”. L’evento, che si terrà nel castello di Castro alle 20:00, vedrà la partecipazione del direttore scientifico del Gruppo Speleologico Salentino, Ninì Ciccarese. Tra videoproiezioni, fotografie e coinvolgenti esperienze si apriranno gli scrigni della grotta dei Cervi, della grotta Romanelli e della Zinzulusa: le prime due inaccessibili al pubblico e la terza sebbene visitabile custodisce gelosa ambienti e organismi sconosciuti ai più. Info e prenotazioni: Parco Costa Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!