Una giornata per il Creato

Lecce. Oggi a Palazzo Adorno un momento di riflessione sul tema della giornata

LECCE – Si terrà a Lecce l’evento della VI Giornata per la salvaguardia del Creato “In una terra ospitale, educhiamo all’accoglienza”, promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana. Alle ore 18 di oggi a Palazzo Adorno, si terrà un incontro-dibattito sul tema della giornata, che farà celebrare anche a Lecce l’iniziativa. A promuoverlo è l’Azione cattolica italiana – Arcidiocesi di Lecce, in collaborazione con l’Ufficio Diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo interreligioso, il Movimento Ecclesiale di Impiego Culturale, l’Ordine dei Biologi della provincia di Lecce, il Wwf, Associazione Apice e con la partecipazione di Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Università del Salento, Asl Lecce, Parrocchia Greco-Ortodossa di Lecce, Coldiretti Lecce, Pro-Natura Lecce, Provincia Francescana Lecce, Missionari Comboniani Lecce. Nel corso dell’incontro-dibattito sono previsti gli interventi di Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Paolo Perrone, sindaco di Lecce, Domenico Laforgia, rettore dell’Università del Salento, Valdo Mellone, direttore generale Asl Lecce, Livio Ruggiero e Cosimo Quarta, dell’Università del Salento, Sonia Giausa, responsabile dell’Ufficio relazioni con il Pubblico Asl Lecce e Padre Giovanni Giannoccolo, presbitero della Chiesa Greco-Ortodossa di Brindisi e Lecce. Le conclusioni saranno tenute da mons. Domenico D’Ambrosio, Arcivescovo Metropolita di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment