Il matrimonio, meglio se solidale

Poggiardo. Dirsi di “sì” ed intanto raccogliere denaro per chi ha bisogno. E’ il progetto “Sposi nella gioia” di Ludovica e Francesco. Oggi sposi

POGGIARDO – Il matrimonio solidale può essere un’alternativa intelligente oltre che un’opportunità di condivisione di un momento di gioia importante. Ma per rendere il significato del matrimonio ancora più profondo e dargli un valore ulteriore, gli sposi Ludovica Guglielmo e Francesco Carluccio hanno scelto di dividere e condividere l’importanza delle loro nozze con il progetto “Sposi nella gioia” con l’intenzione di raccogliere denaro per realizzare opere presso le case famiglia dell’associazione Papa Giovanni XXIII in Albania. L’associazione è stata fondata da don Oreste Benzi nel 1968 ed opera nell’ambiente dell’emarginazione e della povertà garantendo mense per poveri, comunità terapeutiche, centri di pronta accoglienza, sostegno a ragazze madri, donne con problemi di personalità che cercano aiuto per tutelare la propria dignità e ricostruire la propria vita. I giovani sposi Ludovica e Francesco aprendo il proprio cuore nel giorno più bello della loro vita hanno deciso di destinarlo a sostegno di opere di carità, e condividere così un sorriso e una speranza. La cerimonia si svolgerà alle 17.30 di oggi a Poggiardo presso la chiesa Madre della Trasfigurazione del Signore, mentre i festeggiamenti prenderanno il via alle 20.30 presso “Giardino dei pavoni” a Sternatia.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati