Taranta: dopo Lecce sbarca a Galatina

Continua il festival più tipico del Salento. Dopo il successone di Lecce, stasera è il turno di Galatina

Dopo la pausa di Ferragosto, il festival itinerante prosegue la sua marcia di avvicinamento al concertone di Melpignano del 27 agosto. La serata di questa sera, nella piazza San Pietro di Galatina vedrà protagonisti i Malicanti con Maich Maccarone, i Petrameridie, e i GirodiBanda. Nel frattempo, la Notte della Taranta è stata celebrata come si conveniva anche nella città capoluogo, fuori dai confini della Grecia. Lecce aspettava da tempo di aprire le porte alla pizzica e alle atmosfere che l'orchestra grica sa creare e trasmettere. La serata del 14 agosto poteva non andare secondo le attese, vista la “concorrenza” della festa dei Martiri otrantini e dei tanti eventi e concerti organizzati per la notte di Ferragosto. Complice la temperatura fresca di queste ultime serate, Piazza Sant'Oronzo era invece gremita, di salentini, turisti stranieri e appassionati del tour. L'apertura della serata era affidata ai Nidi D’Arac, il gruppo guidato da Alessandro Coppola e rientrato di recente da un tour europeo di successo, che ha toccato anche Copenhagen e Malmesbury. All'ombra del sedile hanno trovato spazio le sonorità ricercate dei Nidi D'Arac, tra folk ed elettronica, moderne, ma allo stesso tempo fortemente radicate in terra salentina. Un crescendo di applausi e balli ha caratterizzato il 14 notte, con l'Ensemble Notte della Taranta a ripercorrere i momenti, e le musiche, più rappresentativi delle passate tredici edizioni del Festival, quest'anno dedicato alla memoria di un grande protagonista della musica popolare del Tacco d'Italia: Uccio Aloisi. Dalla poesia di Piero Milesi all’esplosione ritmica di Stewart Copeland e Vittorio Cosma, fino alle sonorità tipicamente popolari di Ambrogio Sparagna e quelle world di Mauro Pagani, l'Ensemble ha accompagnato il pubblico leccese – molti i turisti – in un viaggio nel tempo di questo evento, ormai riconosciuto a livello nazionale e volano di crescita del territorio, con i suoi 25 milioni di euro di indotto nel periodo a cavallo del concertone finale (l'appuntamento è per il 27 agosto). Insieme ai musicisti della Notte della Taranta, ieri sera, Raiz, voce storica degli Almamegretta; i Radiodervish e la non più piccola Alessia Tondo, tutti e tre, ciascuno con le sue note e i suoi timbri, memoria storica di ciò che è stato negli anni passati il concertone di Melpignano.

Articoli correlati

Leave a Comment