Gli ultimi provvedimenti prima delle vacanze

Dai nuovi nomi delle strade a progetti di sensibilizzazione al risparmio energetico, ecco gli ultimi provvedimenti della giunta Perrone

Dalla riqualificazione delle marine al risparmio energetico, fino a qualche novità in tema di toponomastica. L'amministrazione comunale leccese saluta le vacanze estive con alcuni provvedimenti interessanti. Il progetto “Fra Lecce e il Mare c'è di mezzo il Fare”, il Laboratorio per il piano di rigenerazione delle Marine leccesi, finanziato dalla Regione Puglia, arriva così alla prima delle cinque fasi attuative previste. In questa fase verranno coinvolti tutti i cittadini, cui sarà presentato un questionario teso a individuare cosa, a loro avviso, andrebbe cambiato e migliorato. La Giunta guidata da Paolo Perrone approfitta del periodo estivo, e della partecipazione attiva di tutte le associazioni aderenti al progetto, per coinvolgere il maggior numero di persone possibile. Il questionario verrà infatti distribuito anche nei lidi e sulle spiagge delle marine leccesi. Sul fronte eco-sostenibilità e politiche per l'ambiente, il Comune di Lecce aderirà al progetto ALADINO, presentato dalla società OSTRO S.r.l. Si impegnerà quindi a pubblicizzare l'apertura di vari Energy Point, sportelli informativi che sorgeranno per orientare, supportare e promuovere, gratuitamente, i temi del risparmio energetico. Il Comune consegnerà poi, a tutti i cittadini che si faranno fare il preventivo per l'acquisto di materiale e attrezzature tese a risparmiare energia, incentivi di diversa entità – non è specificato di quanto. Si parla di kit fotovoltaici, lampade LED, scooter elettrici e di tutto ciò che costituisce un effettivo risparmio sul conto energia della città. E veniamo agli spazi di ritrovo cittadini. Il 9 maggio scorso, la giunta Perrone ha scelto di redistribuire gli spazi al piano terra e al primo piano dell'ex Conservatorio di Sant'Anna. Dopo una verifica effettuata congiuntamente dalla quinta e dalla decima Commissione consiliare si è ritenuto opportuno apportare alcune modifiche, assegnando agli anziani lo spazio inizialmente affidato all'Associazione Donatori di Sangue. Ora, quindi, al piano terra dell'ex Conservatorio saranno ospitati l'Associazione Iride, lo Spazio Sociale Anziani, un Locale adibito ad archivio dell'Ufficio Comunale Centro Storico, una Ludoteca PIT, il Coro Lirico Lecce, un locale adibito alla celebrazione di matrimoni civili, l'associazione “Donne Insieme” Renata Fonte e una serie di spazi comuni. Al primo piano invece ci saranno una sala riunione, un ufficio comunale centro storico, la sala riunioni, il portierato, la sala comune e il settore patrimonio. Il Comune ha anche accolto una serie di proposte di nomi di vie e strade cittadine avanzate da soggetti diversi e le ha messe nero su bianco. Fra queste, ce ne sono alcune dedicate a personaggi di rilievo della vita sociale e culturale salentina morti da meno di dieci anni. Da pochi giorni hanno una strada intitolata a loro Pietro Antonio Colazzo, funzionario diplomatico; Maria Corti – la nota scrittrice -; il pittore Cosimo Sponziello; l'artista incisore Carlo Leo: il vescovo Vito De Grisantis; il giornalista e scrittore Antonio Maglio e la scrittrice Rina Durante.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment