Gpl oltre il limite consentito. Denunciato

Morciano di Leuca. Deteneva oltre 100 bombole di liquido infiammabile, 1.360 Kg in tutto, senza l’autorizzazione necessaria per quantità superiori ai 75 Kg

MORCIANO DI LEUCA – 1.360 chilogrammi di Gpl (gas petrolio liquefatto) sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza presso un esercizio commerciale di Morciano di Leuca. I finanzieri hanno ispezionato un negozio di prodotti vari e vi hanno rinvenuto, ammassate, oltre 100 bombole contenenti complessivamente un quantitativo di Gpl superiore al limite consentito dalla legge. Per detenere fino a 75 kg non occorrono particolari autorizzazioni, ma superato tale limite scatta l’obbligo della denuncia del deposito di Gpl al competente Comando del Vigili del Fuoco, che provvede al controllo del locale commerciale con riguardo alle misure di sicurezza ed ai dispositivi antincendio adottati; solo dopo, se tutto è a norma, rilascia l’apposita certificazione. Nel caso dell’esercizio di Morciano, tale certificazione non era mai stata rilasciata e per questo motivo i finanzieri, anche al fine di scongiurare situazioni di pericolo, hanno proceduto, d’intesa con il magistrato di turno, al sequestro penale di 89 bombole. Il responsabile è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Lecce per non aver segnalato all’Autorità competente la detenzione di materiale esplodente e infiammabile.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!