Residui di potature. Il Comune intensifica i controlli

Lecce. I rifiuti devono essere conferiti all’Ecocentro di via Borgo S. Nicola e alla Piattaforma sulla Lecce-Novoli

LECCE – Controlli più intensi contro l’abbandono di sfalci e residui delle potature vicino ai cassonetti. Polizia Municipale e Ispettori Ambientali vigileranno ancora più intensamente affinché tali materiali vengano conferiti presso l’Ecocentro di via Borgo S. Nicola, ex Mattatoio Comunale, e la Piattaforma della strada provinciale Lecce-Novoli, dalle ore 8 alle ore 13, dal lunedì al sabato. “La decisione – spiega l’assessore alle Politiche Ambientali, Giovanni Garrisi – è arrivata in seguito all’accertamento di alcune segnalazioni secondo cui diverse quantità di residui del taglio dell’erba (sfalci) e delle potature provenienti da giardini e aree private continuavano a essere abbandonate in prossimità della sede della Lupiae Servizi in via Giammatteo, area un tempo attrezzata alla raccolta ma oggi sostituita con i nuovi ecocentri di via Borgo San Nicola e della strada provinciale Lecce-Novoli”. Legno e materiale derivante dagli sfalci, dalle potature e dalle altre opere di manutenzione delle aree verdi, rifiuti vegetali prodotti da utenze domestiche (giardini di privati cittadini), se conferiti correttamente, saranno destinati all’impianto di compostaggio per essere trasformati in compost, un fertilizzante naturale di altissima qualità, con cui si possono concimare piante in vaso a da giardino.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!