Timbrava al Comune. Poi lavorava in proprio

Carpignano salentino. Occupato presso il Municipio, timbrava il cartellino e dopo andava a svolgere l’attività di idraulico con ditta intestata a suo nome

CARPIGNANO SALENTINO – Timbrava il cartellino regolarmente ogni giorno presso il Municipio di Carpignano Salentino dove era stato stabilizzato dallo scorso gennaio per svolgere l’attività di operaio manutentore. Poi usciva da Palazzo davanti agli occhi di tutti, non tradendo alcuna ansia, ed andava a svolgere un’altra professione, quella di idraulico in proprio. Con il risultato che a fine mese vedeva entrare nelle proprie tasche due stipendi, quello comunale e quello privato, guadagnato con la ditta di cui è titolare. E’ finito in manette stamattina Antonio Russo, classe 19654, di Carpignano. I carabinieri della Compagnia di Maglie hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Giovanni Gallo su richiesta del sostituto procuratore Giovanni De Palma.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!