“Traffici Umani”: argento al premio Alpi

Prestigioso riconoscimento al premio giornalistico internazionale “Ilaria Alpi” per Maria Luisa Mastrogiovanni, con il suo “Traffici Umani”

Trentasei minuti per raccontare, dalla Puglia all'Afghanistan attraverso l'Iran, la Grecia e fino alla Turchia, le rotte utilizzate per il traffico di essere umani dalle organizzazioni criminali. “Traffici umani – Welcome to Europe” della giornalista salentina Maria Luisa Mastrogiovanni si aggiudica un argento di valore nel premio Ilaria Alpi, sezione BIOCR, il Best International Organised Crime Report. Il particolare riconoscimento giornalistico, intitolato alla giornalista del Corriere della Sera, è stato ideato da FLARE Network in collaborazione con il Premio Ilaria Alpi e il periodico russo Novaya Gazeta, con il sostegno di Fondazione Unipolis. Ieri, a Riccione, sono stati proiettati i documentari vincitori, premiati dal prefetto Mario Morcone, direttore dell'agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati alle mafie. 
L'inchiesta e il documentario realizzati dalla Mastrogiovanni, direttore del Tacco d'Italia e premiata professionista della notizia, raccontano il lungo e straziante viaggio di ragazzi afghani, iraniani, iracheni, donne e uomini, minorenni, che ingrassano le tasche delle organizzazioni criminali e abbandonano le loro case inseguendo il sogno di una vita migliore nella vicina eppur irraggiungibile Europa. “Traffici umani”, scrive l'autrice nell'abstract, “offre un'analisi delle metodologie, delle vie e mezzi di trasporto, dei punti di passaggio e raccolta, di vittime e aguzzini di un mercato illegale che sembra non avere fine”. P.An.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!