Re.La.r., 3mila tirocini in arrivo per l’estate

Bari. 4,5 milioni per trasformare le ‘braccia in nero’ in formazione in azienda. Da luglio ad ottobre, subito lavoro per disoccupati ed immigrati

Trasformare il potenziale lavoro sommerso in tirocini formativi. Tremila posti di lavoro a tempo, ma in regola, della durata di una stagione estiva, due mesi, nei settori a massima concentrazione di lavoro nero o irregolare: edilizia, turismo, commercio. Sono i fondi Re.La.R, la Rete dei servizi per la prevenzione del lavoro sommerso al Sud. C'è tempo fino al 27 giugno prossimo per aderire al bando del Progetto Re.La.R. finanziato nell'ambito del Pon “Governance e Azioni di Sistema Obiettivo Convergenza” con 4,5 milioni di euro per la creazione dei servizi destinata alla prevenzione del lavoro sommerso in Campania, Calabria, Puglia e Sicilia. Obiettivo: trasformare in tirocini formativi quelle che in passato erano braccia in nero. L'avviso, la cui versione integrale è reperibile su www.italialavoro.it sezione “Bandi”, sotto-sezione “Opportunità per i cittadini e le imprese”, mira a creare un elenco pubblico di soggetti privati abilitati all'attivazione di percorsi di tirocinio formativo nel periodo ricompreso tra il 1 luglio 2011 e il 31 ottobre 2011.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!