Lavori domestici. Un protocollo Regione-Inail per la sicurezza

Bari. Regione Puglia ed Inail collaboreranno alla realizzazione di un percorso formativo su prevenzione e sicurezza rivolto agli assistenti domiciliari

BARI – La Regione Puglia e l’Inail collaboreranno alla realizzazione di una specifica attività formativa in tema di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro domestici. Beneficiari del percorso formativo saranno gli assistenti familiari iscritti al progetto regionale R.O.S.A. (“Rete per l’Occupazione e i Servizi di Assistenza”). Sono questi i termini del protocollo d’intesa sottoscritto ieri dall’assessora al Welfare, Elena Gentile e dal direttore regionale Inail, Mario Longo, che costituisce un importante intervento regionale per l’emersione del lavoro di cura domiciliare e la qualificazione di assistenti familiari iscritti in appositi elenchi provinciali. Il progetto R.O.S.A., attivo da due anni sta dando nuova forma al sistema di governo del mercato del lavoro di cura domiciliare, offrendo, da un lato, un sostegno economico concreto alle famiglie pugliesi; dall’altro, l’opportunità di un’occupazione regolare e qualificata a chi è interessato a lavorare come assistente familiare. L’attività formativa curata dall’Inail ha l’obiettivo di fornire strumenti conoscitivi nel campo della salute e della sicurezza per prevenire i pericoli fonte di incidenti in ambito domestico, i rischi di danno ad essi associabili e le modalità di accadimento. Il modulo formativo curato da Inail è inserito all’interno del più ampio percorso di formazione già progettato dalla Regione per l’acquisizione del profilo professionale di “assistente familiare del progetto R.O.S.A.”. Articoli correlati: Il rosa batte il nero Progetto Rosa: il bando

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!