Lombardi: ‘Ecco i miei assessori’

Cavallino. Varata la Giunta. Lunedì 30 maggio il primo Consiglio con l’esame di eleggibilità dei consiglieri e il giuramento del sindaco

CAVALLINO – È stata varata ieri la Giunta municipale che affiancherà nei prossimi cinque anni il sindaco Michele Lombardi, rieletto alle scorse elezioni del 15 e 16 maggio scorsi. Ecco i nomi degli assessori della prossima consiliatura e le rispettive deleghe: Gaetano Gorgoni: Attività e Beni Culturali, Spettacolo, Ambiente (raccolta e trattamento RSU. Rapporti con Enti e Istituzioni. Verifica attuazione programma. Sviluppo e ampliamento Piano Insediamenti Produttivi e attività industriali, artigianali, commerciali e turistiche. Polizia Municipale. Fabrizio Lementini: Urbanistica. Delega alla frazione di Castromediano. Verde e spazi pubblici. Arredo urbano. Cosimo De Riccardis: Igiene e Sanità. Affari Generali. Edilizia pubblica e privata. Pubblica Istruzione. Antonio Palermo: Politiche giovanili. Sport. Patrimonio. Volontariato. Paolo Morelli: Personale. Politiche sociali. Bilancio e programmazione economica. Lunedì 30 maggio, alle ore 19 nella sala consiliare “Mario Gorgoni” in piazza Castromediano si terrà il primo Consiglio comunale con oggetto l’esame delle condizioni di eleggibilità dei consiglieri, il giuramento del sindaco, la formale comunicazione dell’avvenuta nomina della Giunta municipale e la nomina di presidente e vice presidente del Consiglio comunale. “La scelta dei nomi – ha dichiarato Lombardi – è stata realizzata dagli elettori che, attesa la natura della nostra lista civica, con la loro volontà hanno già designato gli assessori, carica che, per un preciso accordo pre-elettorale con tutti i componenti della “Lista Gorgoni”, si era stabilito di attribuire ai primi degli eletti. Nell’assegnare poi le deleghe, ho privilegiato l’esigenza di assicurare continuità ed efficienza all’azione amministrativa, ragion per cui ho scelto di riconfermare le stesse responsabilità agli stessi assessori che le avevano ricoperte nell’amministrazione precedente. Per i nuovi eletti ho poi tenuto conto delle attitudini, delle esperienze e delle inclinazioni personali. Debbo constatare – ha concluso – che si tratta di una compagine amministrativa dove convivono felicemente esperienza e rinnovamento”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!