Bambini costretti a prostituirsi tra le mura di casa. Tre arresti

Uggiano la chiesa. Due anni di abusi sessuali, dal 2008 al 2009, nei confronti di due minori. In manette sono finiti stamattina la madre, di 43 anni, il suo ex compagno, di 54, ed un giovane di 22

UGGIANO LA CHIESA – E’ una storia delle più malsane, quella che è emersa dalle indagini dei carabinieri coordinati dalla pm della Procura leccese Carmen Ruggero. Una storia di abusi sessuali verso minori, per di più consumati nel contesto familiare. A farne le spese due bambini che avevano meno di dieci anni. Per questi fatti, i carabinieri della compagnia di Maglie, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa gip del tribunale di Lecce, stamattina hanno arrestato tre persone ritenute responsabili di violenza sessuale e corruzione di minorenne, aggravati dalla minore età delle vittime, meno di dieci anni appunto. La misura cautelare è stata richiesta dalla pm Ruggero. La donna, una vedova di 43 anni, si sarebbe prostituita, obbligando i figli a fare altrettanto. In arresto anche un uomo, di 54 anni, suo ex convivente, che avrebbe materialmente abusato dei bambini, ed un ragazzo di 22 anni. Gli episodi in questione si riferiscono al periodo 2008–2009. L’uomo e la donna risultano responsabili, in concorso tra loro, di violenza sessuale, l’uno quale esecutore materiale degli abusi, l’altra per non avere impedito l’evento. La donna ne aveva l’obbligo, in quanto madre delle due piccole vittime; nei loro confronti avrebbe un’altra responsabilità, quella di averle fatte assistere ad atti sessuali da lei compiuti. Il 22enne è ritenuto responsabile di violenza sessuale nei confronti di minori.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!