Abusivismo in zona sottoposta a vincolo. Denunciati i proprietari

Castrignano del Capo. La Guardia di finanza ha accertato come un immobile in fase di costruzione non rispettasse il progetto approvato

CASTRIGNANO DEL CAPO – Un immobile in costruzione, ormai quasi ultimato, è stato sequestrato dei finanzieri della tenenza di Leuca in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico ed idrogeologico, in quanto non corrispondente al progetto per cui l’Ufficio tecnico aveva rilasciato permesso di costruire. Al proprietario del terreno il Comune di Castrignano del Capo aveva autorizzato la costruzione di un casa colonica al piano terra di 116 metri quadrati, vietando espressamente di effettuare scavi di sbancamento che avrebbe necessariamente costituito un danno alla conservazione delle caratteristiche morfologiche del luogo. Le Fiamme Gialle hanno invece accertato che il proprietario aveva realizzato una complessa struttura composta dal piano seminterrato di 150 metri quadrati, da una scala interna di 4 metri quadrati, dal piano terra di 156 metri quadrati completo di porticato in calcestruzzo di 100 metri quadrati. L’intera superficie di 410 metri quadrati è risultata abusiva e, quindi, sottoposta a sequestro penale con la denuncia all’autorità giudiziaria dei proprietari.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment