Riobò. ‘One night’ di inaugurazione

Gallipoli. La notte di apertura si chiama “White ocean”. Tante novità. Tra cui nuovi privè, nuova animazione e nuovi effetti luce

GALLIPOLI – Inaugurazione in grande stile per il “Riobò Fashion Club”, storica discoteca di Lido Conchiglie a Gallipoli. “White ocean” è la speciale “one night” d’apertura che prevede un ricco cast artistico e tantissime sorprese. Appuntamento fissato per stanotte, con uno degli eventi più glamour dell’estate. Rinnovato come ogni anno, dal punto di vista del design, il Riobò versione 2011, è stato arredato con un nuovo stile, accogliente, originale e sopratutto fashion. Ricco ed “internazionale” il cartellone degli eventi previsto per la imminente bella stagione. Sulle due piste incastonate nella cornice della macchia mediterranea, il Riobò presenterà le nuovissime terrazzine privè e l’elegante servizio “champagnery”; potenziato anche il sound sistem, nuovi i servizi di accoglienza, gli effetti luce, e le scenografie “Ibiza style”. Tante le feste a tema previste per l’estate. Al Riobò approderanno i party più esclusivi con ospiti i personaggi cult del momento, provenienti dallo spettacolo e dalla televisione. Ecco alcuni degli ospiti previsti: Axweel, Riva Star, Michel Cleis, Astrid Kurtaim, Catrina Davies, Simone Cattaneo, Stafano Pain, Eleonora Rossi, Melanie Singer, David Morales, Hector Romero, David Puentez, e tanti altri. Non mancherà poi come ogni estate, l’animazione delle Riobò girls ed i costumisti “Starsystem”, “Nu’ Art” from Milano, gli acrobati volanti, per un cast di circa 20 persone che coloreranno di spettacolo ogni serata. Tutto pronto quindi. Resta solo il conto alla rovescia e poi dare il via alla musica. Info e contatti www.riobodiscoteca.it; [email protected]; 328.6522728.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!