Rissa tra giostrai. Ai domiciliari il feritore

Gallipoli. I fatti risalgono alla festa patronale di Tuglie dell’aprile 2010. Finisce in arresto Luigi Spada, 46 anni di Gallipoli

GALLIPOLI – Il 14 aprile 2010 un 30enne giostraio di San Cesario di Lecce era giunto al pronto soccorso dell’ospedale di Gallipoli per una ferita da arma da taglio, con conseguente asportazione della milza, causata dal colpo inferto da un altro giostraio, a Tuglie, nel corso di una rissa che aveva coinvolto una decina di persone. L’immediato intervento degli uomini del commissariato di Gallipoli aveva permesso di identificare i rissanti, portando alla luce che i motivi scatenanti l’episodio erano atavici e riguardavano famiglie “rivali” nell’ambito dei luna park. La successiva attività investigativa aveva permesso di concentrare i sospetti su Luigi Spada, 46enne di Gallipoli che si era reso irreperibile il quale, vistosi braccato, si era presentato in commissariato per fornire la sua versione dei fatti. A conclusione delle indagini, gip del Tribunale di Lecce, dott. Giovanni Gallo, ha disposto i domiciliari nei confronti di Spada. Stamattina l’uomo è stato così rintracciato ed accompagnato presso la sua residenza.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!