Assaggio di campagna elettorale: ricordando Maurizio

Trepuzzi. Alla presenza di Antonio Padellaro e del sindaco uscente, si confronteranno anche le assessore provinciale e comunale

La quinta edizione del premio giornalistico “Maurizio Rampino” è l'occasione per un incontro ravvicinato tra avversari alle prossime elezioni. In una Trepuzzi caldissima, in piena competizione elettorale, la cultura è occasione per un confronto politico tra centrodesrta e centrosinistra. Sono infatti previsti gli interventi di Simona Manca (vice presidente della Provincia di Lecce e sopratutto candidata a sindaco di Trepuzzi per il centrodestra), Anna Blasi (assessore del Comune di Trepuzzi e candidata al consiglio comunale per la lista di centrosinistra) e Cosimo Valzano (sindaco di Trepuzzi uscente, esponente del PD). Alle ore 19.00 presso l’Aula Consiliare di Trepuzzi (Le) si terrà infatti la cerimonia di premiazione a cura dell’Associazione “Amici di Maurizio”, con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Ordine Nazionale dei Giornalisti e Ordine dei Giornalisti di Puglia. Quest’anno alle due categorie previste (edito e inedito) è stato aggiunto anche un premio alla carriera, in collaborazione con Coldiretti Lecce, assegnato ad Antonio Padellaro, direttore de Il Fatto quotidiano. Gli altri interventi previsti: Paola Laforgia (presidente Ordine dei giornalisti della Puglia), i consiglieri nazionali e regionali dell'Ordine dei Giornalisti, Valeria Solazzo (presidente dell'Associazione Amici di Maurizio), Benedetto De Serio (direttore di Coldiretti Lecce) e Pantaleo Piccinno (presidente di Coldiretti Lecce).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment