Politiche migratorie. Cuka responsabile del dipartimento di Ppdt

La nomina, “per le indiscusse competenze nel settore riconosciute su tutto il territorio, regionale e nazionale”

E’ giunta nelle scorse ore dal Coordinamento regionale della Puglia Prima di Tutto la nomina di Klodiana Cuka quale responsabile del Dipartimento regionale Politiche Migratorie e Integrazione nei Paesi del Mediterraneo all’interno del Movimento che fa capo al Ministro Raffaele Fitto. Nella nota si legge che la scelta è ricaduta su Cuka “per le indiscusse competenze nel settore” riconosciute su tutto il territorio, regionale e nazionale. “Questa nuova conferma di stima mi riempie di gioia – ha dichiarato Klodiana Cuka –. In quanto presidente di Integra onlus, associazione per l’integrazione del migrante, e presidente del Movimento Nazionale Nuovi Cittadini, ritengo di fondamentale importanza essere presenti sul territorio e risvegliare le coscienze dei cittadini, con l’obiettivo di riportare in primo piano la Persona in quanto Essere Umano nella sua accezione più ampia. L’azione quotidiana mia e del mio staff al servizio del migrante nella sua qualità di uomo prima, e di persona bisognosa di cure e accoglienza poi – ha aggiunto – tende ad una nuova consapevolezza, la stessa che politici e amministratori dovrebbero avere nel loro agire quotidiano nella cosa pubblica: gli immigrati oggi vogliono diventare protagonisti attivi del proprio destino attraverso l’impegno in prima persona nella vita del Paese. La mia storia rappresenta proprio questo: la volontà di prender parte allo sviluppo socio economico della Puglia e dell’Italia intera, pur venendo da un altro Paese. Con la mia storia di immigrata sulle spalle, oggi mi spendo per chi cerca la speranza di una vita migliore lontano dalle proprie radici, pur se queste ultime rimangono sempre scolpite nel cuore. E’ con questo spirito che nel 2010 sono scesa in campo con la Puglia Prima di Tutto: per un cambiamento italiano che parta dalla nostra terra. Ed è con questo spirito, sono convinta, che il Coordinamento regionale della Puglia Prima di Tutto ha inteso conferirmi un incarico così importante”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!