Otranto-Erikoussa. Pasqua in barca a vela

Otranto. 52 miglia sempre in testa. Così Leonardo Pascali, skipper della barca Maria Ludovica, si è aggiudicato il primo posto della regata pasquale

OTRANTO – A Leonardo Pascali, skipper di Maria Ludovica, è andato il gradino più alto del podio della Otranto-Erikoussa, in questa prima edizione del Trofeo di Pasqua. Al secondo posto Taoro, skipper Giuseppe Giannelli. Piazza d’onore per Stefano Antoncecchi, skipper di Ostra. Alla competizione hanno partecipato 16 imbarcazioni. Il via alla regata giovedì 21 aprile dalla acque antistanti il porto di Otranto. Ed è subito stata battaglia per guadagnare la posizione più favorevole a captare il vento; tra le tante scelte tattiche quella più azzeccata è stata senza dubbio quella di Leonardo Pascali e Maria Ludovica sin dal primo minuto è stata in testa distanziando sempre di più le altre barche. Posizione che ha mantenuto fino al traguardo di Erikoussa. In serata la cerimonia di premiazione cui sono intervenuti il vice sindaco di Corfù, il console d’Italia a Corfù, i presidenti delle associazioni nautiche presenti sull’isola. Le coppe sono state messe a disposizione dall’Azienda di promozione turistica di Lecce, le targhe dalla Provincia di Lecce. Questa prima edizione della Otranto-Erikoussa è inserita nella serie di competizioni ed eventi “Più vela per tutti” organizzata dalla sezione di Otranto della Lega Navale Italiana e dalle associazioni Il Gabbiere e Salento In Vela. Scopo dell’iniziativa è incentivare a livello dilettantistico e agonistico lo sport della vela ed insieme promuovere l’immagine, le potenzialità turistiche ed i prodotti tipici del territorio. La Otranto-Erikoussa è la prima delle tre regate internazionali in programma. A giugno, sempre da Otranto, partirà la Salento-Montenegro; a settembre la Otranto-Orikum. Da ottobre a febbraio si terrà la terza edizione del Campionato invernale. L’1 gennaio 2012 la regata di Capodanno. Un programma, quindi, che copre l’intero arco dell’anno con manifestazioni che hanno la collaborazione ed il patrocinio del Comune di Otranto, della Provincia di Lecce, di Apt Lecce, dei consolati italiani a Corfù, Montenegro e Valona; la collaborazione ed il patrocinio degli enti locali che hanno competenza territoriale sui porti d’arrivo. // 2011-2012. Tutte le attività in programma Più vela per tutti. Da gennaio a dicembre. Un mare da salvare. Intervento di pulizia dai rifiuti del fondale del porto e della costa di Otranto, conferenza dibattito sul tema “Salvaguardare l’ecosistema per favorire lo sviluppo economico”, periodo: maggio. Sicurezza in mare. Giornata dedicata alla sicurezza del diportista e del bagnante con dimostrazioni in mare, periodo giugno. Conoscere il territorio. Escursioni guidate sui siti di interesse geologico e archeologico, proiezione di documentari, presentazione di libri sul tema, periodo: luglio – agosto. Invito alla vela. Giornata dimostrativa, aperta ai turisti, lungo la costa, periodo: luglio. Serate musicali. Nell’ambito portuale, musica della tradizione salentina, periodo: agosto. Amare il mare. Attività didattica promozionale nelle scuole, teorica nel periodo invernale, pratica in primavera/estate. Scuola di vela. D’altura per adulti, di iniziazione per bambini ed adolescenti, periodo: maggio – settembre.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment