La Puglia alla Fiera della Green Economy a Budva (Montenegro)

Bari. Passa dai distretti e dalle azioni di sistema il successo del modello pugliese in Montenegro

BARI – Si avvia con la partecipazione ad Ecobiz a Budva la collaborazione tra Regione Puglia e Montenegro. Con il supporto operativo dello Sprint, lo Sportello regionale per l’Internazionalizzazione delle Imprese, la Puglia dell’energia rinnovabile e dell’ambiente ha partecipato al salone in Montenegro dedicato alla green economy. Passa questa volta, quindi, attraverso l’ambiente una delle forme di collaborazione che la Regione Puglia intende aprire con il Montenegro, paese che si propone di entrare a far parte dell’Unione Europea e dal mercato in forte accelerazione. A rappresentare la Puglia in Montenegro è stato l’assessore alla Qualità dell’Ambiente Lorenzo Nicastro che ha inaugurato la Fiera dell’Ecologia di Budva (nell’ambito della quale si svolge il salone Ecobiz), ed ha poi partecipato al seminario “L’Ambiente in Montenegro: i problemi da risolvere e le proposte italiane per soluzioni efficaci ed innovative” che si è svolto nello stand della Regione Puglia. Azioni di sistema e politica distrettuale i motivi del successo della regione in Montenegro. I distretti hanno partecipato attivamente ai workshop tematici organizzati in collaborazione con la Fiera del Levante Servizi e dedicati alla valorizzazione delle iniziative e delle esperienze regionali in materia di ambiente, energie rinnovabili ed edilizia sostenibile. Durante questi appuntamenti i 2 distretti e le 14 imprese coinvolte da Fiera del Levante Servizi hanno avuto l’opportunità di presentarsi agli esperti del settore ed agli operatori montenegrini e poi di conoscerli direttamente nel corso degli incontri di business. Un concetto che ha voluto ribadire anche la vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone: “In questi anni le politiche regionali sono andate nella direzione dell’aggregazione tra mondo produttivo, sistema della ricerca, associazioni e istituzioni, così abbiamo creato i distretti che sono la sintesi tra tutte queste componenti. Oggi i distretti che continuiamo ad accompagnare sui mercati esteri, sono diventati il simbolo delle nostre azioni di sistema e il biglietto da visita all’estero di un nuovo modo di fare politica”. Il gioco di squadra funziona, quindi. Nicastro, che ha incontrato il ministro dello Sviluppo sostenibile e del Turismo del Montenegro Predrag Sekulic, ribadisce che l’immagine della Puglia portata in Montenegro è di un sistema fondato sul gioco di squadra fra amministratori pubblici, distretti produttivi e imprese. Lo sottolineano sia il ministro Sekulic che l’ambasciatore d’Italia in Montenegro Sergio Barbanti il quale ha rimarcato come la Puglia riesca così a dare nel loro Paese un messaggio forte, che si traduce in un modello da imitare.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!