100, 1000 tetti sotto il sole

Ruffano. Al via la nuova iniziativa dell’Amministrazione per promuovere il ricorso alle energie rinnovabili

RUFFANO – Il Comune sosterrà il progetto “100 – 1000 tetti sotto il sole”. E’ quanto l’Amministrazione comunale ha stabilito con la delibera dello scorso 18 febbraio. Tutti i cittadini che ne faranno richiesta potranno dunque ottenere l’installazione di impianti fotovoltaici di potenza che va dai 3 ai 6 kwp, al prezzo simbolico di 200 euro per ogni kwp da corrispondere alla società realizzatrice. A breve verranno comunicati i termini per la presentazione della richiesta. Per ulteriori informazioni i cittadini potranno rivolgersi presso l’ufficio tecnico del Comune. “Coniugare sviluppo del territorio e rispetto dell’ambiente – ha affermato l’Assessore alle Attività Produttive, Simone Viva – non solo è possibile, ma, per la nostra Amministrazione è anche doveroso. È per questo che insieme al sindaco Carlo Russo, ho ritenuto opportuno dare vita ad un progetto che accresce il ricorso all’energia pulita del fotovoltaico, con un impatto zero sull’ambiente, dal momento che andremo a sostenere anche economicamente tutti quei progetti che si occuperanno dell’installazione di pannelli solari sui tetti delle abitazioni e non sulle campagne che continueranno ad essere patrimonio fruibile da parte di tutti: cittadini, turisti e vacanzieri”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment