Sel: ‘Un nuovo corso per la politica cittadina’

Casarano. Lavoro, precarietà, politiche giovanili e femminili e questione ambientale. Sono i temi sui quali il gruppo di Sinistra, ecologia e libertà intende concentrare il proprio impegno politico

CASARANO – “Un centrosinistra coeso per cambiare la città”. E’ il circolo cittadino “Peppino Impastato” di Sinistra, ecologia e libertà a lanciare la prima proposta in chiave elettorale. E’ un appello ai partiti dell’area, dal Partito Democratico al Pdci, passando dall’“Italia dei Valori”, partito che a Casarano ha condiviso varie battaglie con Sel. Nei giorni scorsi anche i giovani del Pdl avevano lanciato delle idee guida per il futuro della città, sottolineando che occorrerebbe la forza e la dinamicità dei giovani “che mai come adesso hanno il dovere di riappropriarsi del loro futuro e del futuro del proprio territorio”. Concetto assoluto, senza paternità ideologiche, che calza a pennello a Simone Totaro, gestore del profilo di facebook denominato “Casarano: la Rivoluzione comincia adesso”. Ci sarà da divertirsi. Ma torniamo alla nota di Sel che parte dal Piano Straordinario Lavoro 2011 della Regione Puglia come risposta alla visione governativa sulle politiche sul lavoro e sui giovani. “Il circolo casaranese di Sel – recita il comunicato – vuole percorrere una strada che veda realizzata questo tipo di visione strategica sia nel merito che nel metodo: contenuti politici realizzati da una coalizione di centrosinistra che abbia come perno fondante l’omogeneità dei valori e che abbandoni definitivamente una visione distorta della politica come vissuto nella giunta uscente”. “Prendiamo atto delle dimissioni del segretario del Pd come evidenza del nuovo corso che la politica casaranese deve compiere, ma cogliamo la necessità, come scrive lo stesso segretario Pd, che questo gesto deve favorire e cioè ‘l’inizio di una nuova stagione politica per il Pd’. Noi da sempre – ricorda la nota – abbiamo immaginato ed oggi, a maggior ragione, immaginiamo un centrosinistra ripulito da vecchi e ‘nuovi strampalati’ schemi, un centrosinistra coeso per cambiare questa città, un centrosinistra che lasci al proprio destino personaggi che hanno fatto del salto della quaglia il loro ‘marchio politico’”. Il circolo di Sel, infine, lancia la sua proposta. “Con tutti coloro che si riconoscono in questo tipo di schema – si legge nella nota – noi siamo disposti a fare un patto di ferro e la nostra dote sarà un passo indietro a qualunque velleità di capeggiare. Iniziamo a discutere dei problemi dei casaranesi ed a immaginare chi di queste soluzioni può essere vera sintesi”. Il circolo Sel di Casarano, quindi, pone le basi “per rilanciare un’azione politica che vuole al centro l’attenzione dei veri problemi della città! I contenuti di sostanza che diventeranno la nostra bandiera sono lavoro, precarietà, politiche giovanili e femminili e questione ambientale”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment