'Slot' non a norma. Scatta il sequestro

Carmiano/ Copertino. Denunciati a piede libero i titolari degli esercizi pubblici dove le macchinette erano in uso

La finanza di Lecce ha sottoposto a sequestro amministrativo sette apparecchi da intrattenimento, in due esercizi pubblici di Carmiano e Copertino, perché non conformi alle leggi di Pubblica Sicurezza. I dispositivi visualizzavano il gioco della “slot machine” che, attraverso la combinazione casuale, garantivano vincite totalizzate in punti rigiuocabili dalla macchina, tutto in difformità con le leggi vigenti. Inoltre, su alcuni apparecchi vi erano installati dei dispositivi artigianali che consentivano l’esecuzione di due giochi, uno lecito e l’altro irregolare. Oltre al sequestro amministrativo dei videogiochi illegali, i finanzieri hanno, altresì, provveduto alla denuncia a piede libero dei titolari degli esercizi pubblici dove le macchine erano in uso e dei titolari delle imprese noleggiatrici degli apparecchi da intrattenimento.

Leave a Comment