Memoria e Ricordo. Un viaggio 'in mostra'

Lecce. Oggi, a Cantelmo, esposizione di foto e premiazione degli scatti più belli dai luoghi delle violenze dei regimi del 900

Gli scatti più significativi del viaggio della memoria e del ricordo. Oggi, alle ore 17.30 presso le Officine Cantelmo a Lecce, si terrà l’incontro conclusivo del progetto “La Memoria e il Ricordo: un viaggio per non dimenticare”, promosso dalla Provincia di Lecce e dall’associazione culturale “Unidea”. In particolare, ci sarà la proiezione di un filmato che ripercorre il viaggio, la mostra delle foto che ritraggono i luoghi visitati e la premiazione delle fotografie più belle prodotte dai partecipanti. L’appuntamento vedrà protagonisti i giovani che hanno partecipato al viaggio a Trieste, dal 9 al 12 febbraio, e visitato i luoghi teatro delle violenze perpetrate dai regimi totalitari del Novecento, come la Risiera di San Sabba e la foiba di Basovizza. “Si conclude con la premiazione delle cinque foto più belle e significative scelte tra quelle scattate dai tanti giovani che hanno partecipato al viaggio della “Memoria e del Ricordo”, il progetto promosso dalla Provincia di Lecce, con la partecipazione di circa 30 Comuni salentini, che ha permesso di visitare luoghi simbolo di privazione della libertà e della dignità umana e di conoscere le atrocità commesse dai regimi totalitari in un periodo buio della nostra storia”, dichiara l’assessore alle Politiche giovanili, Bruno Ciccarese, che interverrà all’iniziativa di domani.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!