Scommesse clandestine. Sigilli alle agenzie

Martano/ San Donato. I titolari di tre esercizi commerciali sono stati denunciati a piede libero

I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Lecce hanno individuato un giro di scommesse clandestine on line legate ad eventi sportivi. Dagli accertamenti è stato rilevato che i titolari di tre esercizi commerciali, rispettivamente di Martano e San Donato, risultavano sprovvisti delle autorizzazioni previste dalle leggi di Pubblica Sicurezza per raccogliere e gestire telematicamente le scommesse su eventi sportivi. I finanzieri, constatata la totale assenza delle autorizzazioni prescritte, operavano una perquisizione all’interno dei locali che si concludeva con il sequestro di 6 personal computer presso l’internet point di Martano e altri 7 computer presso gli altri 2 esercizi. I 3 gestori sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Lecce per il reato di esercizio di scommesse clandestine.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment