La città riascolta le voci dell’unità d’Italia

Lecce. Si apre oggi al Paisiello la manifestazione promossa dall’Amministrazione

LECCE – Prende il via la manifestazione promossa dall'assessorato alla Cultura del Comune di Lecce dal titolo “Voci, canti dell'Unità d'Italia”. L’evento fa parte dei festeggiamenti per l'Unità d'Italia A partire dalle ore 18 nel foyer del teatro Paisiello sarà possibile visitare “Il sipario del Tempo: Unità d'Italia”, una mostra di libri, stampe e monete del periodo unitario realizzata nell'ambito delle “Notte tricolore” e nell'ambito di Itinerario Rosa 2011. La mostra sarà accompagnata da lettura di storie, lettere, racconti e poesie sul Risorgimento interpretate da Laura Giannoccaro, Maurizio D'Anna, Michela Leopizzi e Gerry Galloso. Alle 20,30 spazio alla musica con “L'orchestra giovanile” diretta dal Maestro Paolo Ferulli assieme alle voci bianche e il coro misto del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce dirette dal Maestro Tina Patavia si esibiranno su arie di Mameli, Verdi, Mercadante, Olivieri. Ad affiancarli ci sarà l'attrice Carla Guido che leggerà dei passi tratti dalle opere di De Cesare “La fine del Regno”, testimonianze e articoli di Antonietta de Pace, tratti da “Il corriere meridionale” e alcuni brani tratti da “Carcere e galere politiche memorie del duca Sigismondo Castromediano” e l' adattamento di “La guerra” di De Dominicis. L'ingresso è ingresso gratuito. Prenotazione obbligatoria. Per il ritiro dei ticket si potrà far riferimento allo sportello Infopoint del Castello Carlo V.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment