Droga ed esplosivo in casa. In arresto

Nardò. L’uomo, condotto presso il carcere di Lecce, aveva già precedenti per rapina

NARDO’ – Stamattina si è visto arrivare a casa i carabinieri della stazione locale unitamente alle unità cinofile. Quando i militari sono arrivati presso il domicilio di un 30enne di Nardò, hanno subito effettuato la perquisizione certi di trovare qualcosa. E infatti: 16 grammi di marijuana e vario materiale da confezionamento. La sorpresa però è stata trovare, assolutamente ben occultati, anche una miccia a lenta combustione unitamente ad un detonatore, materiale che può essere utilizzato per far brillare qualsiasi esplosivo. E visti i precedenti per rapina, i militari non escludono che il giovane avesse in programma qualche altro reato della stessa natura. Cosi dopo gli atti del caso, il soggetto è stato arrestato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria presso la casa circondariale di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment