'La Puglia per le donne'. Premio tesi di laurea

Sostegno alla ricerca sulle politiche di genere. L’assessore regionale al Welfare, Gentile e la consigliera di Parità, Molendini, intendono valorizzare le competenze femminili con un aiuto per le giovani laureate

E' destinato a 3 studentesse residenti in Puglia – laureate nelle Università pugliesi e che abbiano svolto tesi di laurea specialistica in tema di politiche di genere il bando di concorso per l’assegnazione del Premio di Laurea “La Puglia per le donne”. In occasione dell’8 marzo, l’Assessore al Welfare, Elena Gentile e la Consigliera di Parità Regionale, Serenella Molendini, intendono valorizzare il talento e le competenze femminili, premiare il merito delle donne e sostenere la ricerca accademica, dando un sostegno concreto alle giovani laureate. Il bando prevede l’assegnazione di tre distinti premi di laurea, dall’importo di 5 mila euro ciascuno, e la possibilità di effettuare uno stage presso l’Ufficio della Consigliera di parità per sei mesi. Possono partecipare al concorso le laureate che abbiano discusso un tesi di laurea specialistica entro il 31 dicembre 2010 e comunque non antecedenti al 31 dicembre 2008 sulle seguenti tematiche: a) “Occupazione femminile – mercato del lavoro” – Facoltà di Economia b) ”Discriminazioni di genere/parità retributiva/tutela della maternità” – Facoltà di Giurisprudenza. c) “Donne e stereotipi di genere nella comunicazione” – Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione. La domanda di partecipazione dovrà pervenire entro il 21 marzo 2011 e può essere presentata brevi manu o inviata a mezzo raccomandata postale con avviso di ricevimento a: Regione Puglia Ufficio della Consigliera di Parità – via Gobetti, 26 70125 Bari. Per il ritiro di copia del bando e dello schema di domanda di partecipazione al concorso le interessate possono rivolgersi presso l’Ufficio della Consigliera di Parità, Via Gobetti, n° 26, Bari – referente Sig.ra Maria Murro – telefono: 080/5406451. Il bando verrà, inoltre, inserito sul sito della Regione Puglia e inviato, per la pubblicizzazione, ai Comitati di Pari Opportunità delle Università pugliesi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment