Incontri di informazione sulla salute

L’assessore Pagliaro: “Occorre una sinergia di intenti sulla salute del cittadino”

Si è svolto ieri il primo degli incontri di informazione/comunicazione sul tema del Piano Regionale della Salute avviati da Alfredo Pagliaro, assessore all’Igiene, Sanità pubblica, Randagismo e Qualità della Vita (di concerto con la direzione Sanitaria dalla Ausl Le1)

Con tali incontri si è voluto riunire attorno allo stesso tavolo di consultazione i direttori sanitari delle strutture ospedaliere e delle case di cura pubbliche e private convenzionate che operano su Lecce, in un’ottica di fattiva collaborazione nella definizione di quanto necessario ad assicurare il benessere del cittadino/paziente e dare un prezioso contributo alla definizione del Piano Regionale della Salute. Questa iniziativa si svolge nell’ambito del processo partecipativo avviato dall’assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza attiva e assessorato alle Politiche della Salute della Regione Puglia e finalizzato proprio all’elaborazione del nuovo Piano Regionale della Salute ed al coinvolgimento della comunità pugliese nella definizione degli obiettivi e delle strategie di intervento, per migliorare la qualità dei servizi sanitari. A questo appuntamento ne seguiranno altri con gli ordini di Categoria, le associazioni e le organizzazioni pubbliche e private che operano localmente sul territorio, quali interlocutori privilegiati per poter raccogliere le esigenze e le aspettative di tutti gli interessati, in vista dell’incontro organizzato per martedì 9 ottobre con i responsabili della Regione Puglia e della direzione della Ausl Le1. I partecipanti alla riunione, nell’esprimere viva soddisfazione per l’iniziativa intrapresa, che per la prima volta ha visto partecipi congiuntamente gli attori locali della sanità pubblica e privata/convenzionata, hanno manifestato piena disponibilità a fornire il proprio contributo in termini di supporto alla campagna di ascolto avviata dalla Regione. “E’ stata un’occasione di prezioso confronto – ha commentato l’assessore Alfredo Pagliaro – anche con l’obiettivo, condiviso da tutti, di avviare una sinergia di intenti e di politiche sulla salute del cittadino/paziente tra l’Istituzione pubblica e chi opera professionalmente in ambito locale, nell’interesse primario della salute pubblica e della qualità della vita”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!