Disagi Stp. Vertice a tre

L'incontro di ieri tra Loredana Capone, studenti ed società

I notevoli ritardi ed il sovraffollamento delle navette della Stp non son opiù sostenibili. Gli studenti hanno manifestato le proprie ragioni a Loredana capone, vicepresidente della Provincia che ha indetto, ieri stesso, un incontro a tre

La situazione dei trasporti da piazza Palio al capolinea della Stp non è più sostenibile. Lo hanno fatto presente ieri a Loredana Capone, vicepresidente della provincia di Lecce, gli studenti che se ne servono, i quali hanno evidenziato ritardi notevoli e sovraffollamento dei mezzi. La vicepresidente ha così incontrato nella stessa giornata di ieri gli studenti, il presidente e il direttore generale della Stp. La Società di trasporto pubblico, tenendo conto soprattutto del fatto che oggettivamente le navette risultano spesso bloccate nell’enorme traffico cittadino, ha assicurato una pronta soluzione, individuandola nella possibilità di avviare un trasferimento diretto dai Comuni alle scuole di piazza Palio, passando attraverso la tangenziale. “Sono soddisfatta del ‘pronto intervento’ di oggi – ha dichiarato Capone – che riguarda l’emergenza, ma rimane un problema di fondo. Rimane il fatto che la soluzione migliore passerebbe attraverso una gestione unitaria dei rapporti tra trasporti extraurbani ed urbani, che coinvolga tutti i vettori. Questo, sia al fine di integrare le linee urbane e quelle extra urbane, sia di poter integrare il biglietto. Sollecito, quindi, una riunione tempestiva tra tutti i vettori, in modo da affrontare complessivamente questi problemi”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!